Le traduzioni in tempo reale di Skype Translator da oggi sono disponibili per tutti

Skype Translator, traduttore simultaneo realizzato da Microsoft e che parla in Inglese, Spagnolo, Cinese e Italiano, da oggi si può scaricare su Windows Store.

Internet ha accorciato le distanze tra le persone connesse nelle varie parti del globo ed alcune imprese si sono poste l’obiettivo di neutralizzare ogni barriera comunicativa e di  abbreviare le distanze.

Tra queste aziende troviamo Skype, un software proprietario freeware di messaggistica istantanea e VoIP, che unisce caratteristiche presenti nei client più comuni, come ad esempio, le chat, il salvataggio delle conversazioni, il trasferimento di file, ad un sistema di telefonate basato su un network Peer-to-peer.

Skype è da 11 anni il  punto di riferimento per quelli che vivono a centinaia di chilometri di distanza dai propri cari, oppure dall’azienda di cui fanno parte e non possono vedersi spesso.

Da oggi  Skype Translator,  traduttore simultaneo realizzato da Microsoft per il suo programma di messaggistica, parla anche in italiano e cinese , due lingue che vanno a sommarsi a quelle già disponibili, che sono lo Spagnolo e l’Inglese. Infatti  lo scorso dicembre Skype, che intende abbattere le barriere geografiche e linguistiche, ha annunciato la prima fase in preview di Skype Translator.  Il programma di Skype si basa su un sistema di apprendimento automatico, che lo rende più “intelligente” dopo ogni utilizzo.

All’inizio Skype Translator è stato lanciato col supporto di due lingue, Inglese e Spagnolo ed era disponibile sui dispositivi che utilizzano Windows 8.1, ma per il futuro si parla di 50 lingue che presto saranno a disposizione per gli utenti Skype.

Inoltre, a maggio 2014, i manager di Microsoft hanno rivelato le loro intenzioni di sviluppare Skype Translator, rilasciando il servizio in beta per gli utenti di Windows 8.1 entro la fine del 2014 ed ha iniziato a raccogliere a novembre  le iscrizioni per il suo servizio di traduzione, perciò da oggi  il servizio è disponibile in forma di Preview limitata.

Microsoft sta lavorando sulla traduzione in tempo reale da più di 2 anni; infatti nel 2012 l’azienda aveva già reso disponibile Skype Translate, che permetteva la traduzione di messaggi di testo. Tra poco Skype Translator sarà in grado di tradurre le conversazioni in tempo reale, durante una videochiamata, con la voce che verrà trascritta e se necessario, tradotta in un’altra lingua.

A maggio dell’anno scorso Gurdeep Pall,  vice presidente di Skype e Lync, aveva scritto in un post sul blog aziendale che la possibilità di tradurre automaticamente in tempo reale è il risultato di 10 anni passati alla ricerca e sviluppo delle migliori tecnologie di riconoscimento vocale,  di traduzione automatica e di apprendimento automatico.

Skype Translator che fino a pochi giorni fa era disponibile solo su invito, o facendo richiesta compilando un modulo apposito, sarà lanciato ufficialmente alla fine del 2015.


Come funziona Skype Translator:

  • Prima di avviare una chat bisogna selezionare una lingua per il contatto con cui  si desidera conversare, in modo tale che il sistema sappia su che idioma deve calibrare il riconoscimento vocale.
  • Durante la conversazione i due utenti devono parlare in modo chiaro e non troppo veloce, aspettando che il software riconosca le parole e traduca ogni frase.


Naturlamente Skype Translator deve ancora essere perfezionato, infatti la velocità di traduzione non è al top, ma Microsoft sostiene che tramite il deep learning e con il continuo utilizzo il suo traduttore si evolverà più velocemente, potendo disporre di un database di frasi in crescente incremento con cui effettuare il matching delle parole.

Attraverso la registrazione di quello che viene pronunciato il sistema traspone la comunicazione sotto forma di testo come avviene, ad esempio, tramite l’assistente virtuale Cortana. A questo punto la traduzione viene a sua volta pronunciata vocalmente come se fosse l’utente a parlare.

Skype Translator è disponibile da oggi per tutti gli utenti che vogliono provare le sue funzionalità e contribuire alla finalizzazione del progetto riportando il proprio feedback allo stesso team di sviluppo.

Il download può essere lanciato in questa pagina