Larry Page, il segreto di Pulcinella delle macchine volanti

Larry Page sta finanziando segretamente Zee.Aero e Kitty Hawk, due start-up della California che lavorano sullo sviluppo di macchine volanti.

La startup Kitty Hawk, invece, ha iniziato a lavorare ad un progetto in concorrenza con quello di Zee.Aero: un proprio veicolo volante che assomiglia ad un drone quadrirotore. Un quadrirotore è una specie di elicottero sollevato e spinto da quattro rotori e viene classificato come aerogiro, quindi ben diverso dall’aeroplano perché la portanza è data solo dai quattro rotori. Pur potendo essere classificati come elicotteri, non sono uguali ad essi perché funzionano con pale a passo fisso, ossia che hanno un attacco rigido con il mozzo il cui angolo non varia durante la rotazione delle pale; inoltre Il controllo dei movimenti è possibile grazie alla variazione della velocità relativa di ogni rotore.

Pare che Larry Page abbia investito nella Kitty Hawk, società guidata dal fondatore di Google X, che è la divisione di Google che si occupa dello sviluppo di progetti speciali.

Secondo le fonti sembra che Page sia certo del fatto che quando due società, le quali  lavorano a progetti diversi ma con lo stesso obiettivo, sono in concorrenza diretta tra di loro,  questa situazione contribuirà al raggiungimento degli obiettivi  in maniera più rapida.

Larry Page ha intenzione di trasformare in realtà le macchine volanti, ossia un tipo di situazione che finora è stata vista solo nei film di fantascienza.

Secondo quanto ha riportato Bloomberg in un recente rapporto pubblicato nel sito sembra che Il co-fondatore di Google, Larry Page stia finanziando in segreto due start-up della California, Zee.Aero e Kitty Hawk, entrambe al lavoro sulla realizzazione di macchine volanti.

Effettivamente erano circolate voci sul web sul fatto che Google stesse tramando qualcosa, ma finora non era emerso un coinvolgimento diretto di Larry Page.

Esistono ben dieci fonti che hanno divulgato tale segreto e che sono state citate da Bloomberg, secondo cui Zee.Aero avrebbe sviluppato almeno due prototipi di auto volanti e che le stia testando con regolarità; infatti pare che sia stato installato un impianto hangar presso l’aeroporto di Hollister che è situato nella California del Sud, a circa 70 minuti di auto da Mountain View, ed in questo sito gli abitanti del posto dichiarano di aver visto con i loro occhi degli strani oggetti volanti  che non sono stati identificati come UFO poiché sono stati descritti due veicoli simili ad aerei, ma  con le eliche posizionate nella parte posteriore anzichè davanti ed uno avrebbe forma e dimensioni tali da poter contenere una sola persona a bordo, mentre il secondo sarebbe apparentemente piu’ spazioso.

Secondo Bloomberg,  il co-fondatore di Google Page finora avrebbe investito oltre 100 milioni di dollari sulla startup Zee.Aero, una società che  nel 2015 ha presentato diversi brevetti riguardanti alcune tecnologie che si possono  impiegare all’interno di veicoli volanti.

La startup, che utilizza  un impianto di produzione all’interno del campus Ames Research Center di proprietà della NASA, si avvale della collaborazione di circa 150 persone che lavorano alla riuscita del progetto.