Instagram introduce AMBER Alert, un aiuto in più per le forze dell’ordine

Il nuovo programma AMBER Alert di Instagram è stato pensato per venire in aiuto alle forze dell’ordine in caso di scomparsa di minori. Ecco tutti i dettagli

Prosegue senza sosta il lavoro da parte del team di sviluppatori di Instagram per rendere il servizio sempre più aggiornato e al passo coi tempi. L’obiettivo è quello di fornire agli utenti una piattaforma il più possibile funzionale e in linea con le tendenze di mercato. Tra le altre cose, nelle scorse ore è stata presentata la nuova funzionalità AMBER Alert.

instagram amber 20220604 cellulari.it
Instagram ha annunciato l’arrivo del programma Amber Alert sulla sua piattaforma. Ecco cosa c’è da sapere a riguardo (Adobe Stock)

Si tratta in realtà di uno strumento che potrebbe rivelarsi utile in particolare alle forze dell’ordine, in caso di scomparsa di minori. In parole povere, con un avviso la foto della persona verrà mostrata nel feed degli utenti che si trovano nella zona del presunto rapimento. Così da aumentare l’allerta e sperare in un ritrovamento.

AMBER Alert di Instagram, ecco cosa c’è da sapere

instagram amber 20220604 cellulari.it
In caso di sparizione di una persona, compariranno annunci nei profili delle persone che vivono nella zona dove si pensa ci sia stato il rapimento (Unsplash)

Il programma Amber è nato in realtà nel 2002, grazie ad un accordo tra gli Stati Uniti e il Canada in seguito al ritrovamento del corpo di Amber Hagerman, una bambina di 9 anni rapita e uccisa nel 1996 ad Arlington, in Virginia. Il sistema di alert in questione prevede l’invio di messaggi attraverso radio, TV, SMS e segnaletica stradale. Nel 2015 ci si è allargati anche a Facebook, con Meta che ha deciso nelle scorse ore di completare il sistema di diffusione allargandosi anche ad Instagram.

Almeno per il momento, gli avvisi Amber verranno visualizzati in 25 paesi: Argentina, Australia, Belgio, Bulgaria, Canada, Ecuador, Grecia, Guatemala, Irlanda, Giamaica, Corea, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Messico, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Romania, Sud Africa, Taiwan, Ucraina, Regno Unito, Emirati Arabi Uniti e Stati Uniti. L’obiettivo comunque è quello di allargarsi anche ad altri Paesi, compresa l’Italia. Non rimane che attendere ulteriori novità e delucidazioni da parte di Instagram stessa, che potrebbero arrivare già nelle prossime settimane.