Instagram e TikTok godono di luce riflessa: l’ultimo filtro diventa virale

I nuovi trend corrono sui social. E non potevano essere che TikTok e Instagram a far diventare di moda un nuovo filtro che fa piangere dalle risate.

Tik Tok 20220611 cell
Tik Tok – Adobe Stock

C’è chi lo chiama filtro faccia triste, chi “faccia che piange”, chiamatelo un po’ come volete, è il trend dell’ultimo periodo: trasforma qualsiasi immagine, anche la più sorridente di questo mondo, in una faccia triste, al limite del disperato.

Instagram e TikTok, comunque, stanno godendo di luce riflessa visto che il nuovo filtro-trendy non è né nelle funzioni del social più importante di Meta, né in quello più popolare al mondo, un marchio che ha superato perfino Google nel 2021 per numero di cliccate.

Filtro “faccia che piange”: come averlo sui vostri smartphone

Instagram 20220611 cell
Instagram – Adobe Stock

Già, per ottenere il filtro “faccia triste”, bisogna andare su Snapchat, la nota app multimediale per smartphone e tablet ideata da Evan Spiegel, Bobby Murphy e Reggie Brown, che riesce a mantenere alti i suoi standard praticamente da quando è nato, undici anni fa.

Se hai già un account Snapchat e l’app, sei pronto per trasformare un’immagine sorridente in una piangente. Altrimenti sarà necessario creare il proprio account dopo aver installato l’app Snapchat. Importante: l’utente dovrà inserire l’indirizzo email e il numero di telefono per creare l’account.

Questo il percorso per ottenere il tanto ricercato filtro “faccia triste”. Il primo passo è scaricare Snapchat. Quindi aprire l’applicazione e cliccare sull’icona della faccina a destra del pulsante centrale, quindi premere il tasto Esplora, situato in basso a destra. Nella barra di ricerca scrivi “Crying” oppure cerca il filtro nella sezione “Di Tendenza”.

Il passo successivo è premere a lungo sull’icona del filtro per registrare un video o una sola volta per scattare una foto. Il più è fatto: adesso basta aggiungere il video ai Preferiti per averlo a portata di mano tutte le volte che vorrai utilizzarlo.

Il trend del momento, dunque, nasce su Snapchat, poi su può espandere su qualsiasi altra piattaforma. Come? Semplice: basta registrare il video su Snapchat, salvarlo sul proprio smartphone e poi caricarlo altrove.

Il motivo per cui i video di pianto sono diventati virali è perché sono così divertenti è insito nella loro trasformazione. Ormai ci si diverte così, a manipolare la realtà: in realtà non si piangendo per niente: probabilmente si ridendo vedendo la tua faccia così infelice. Ed è ancora più divertente quando ridi perché il filtro ti fa sembrare ancora più infelice.

Ovviamente, i video che fanno ridere di più le persone sono quando punti la telecamera verso persone che non si rendono conto che stai usando il filtro e non riescono a capire perché dici che sembrano tristi e chiedi loro perché “non sorride”. Tant’è, piaccia o meno: oggi ci si diverte così.