Il telefono si rompe e neanche ve ne accorgete: ecco a cosa stare attenti

È la motivazione per la rottura della maggior parte dei telefono, un fenomeno che si manifesta maggiormente in questo periodo. State attenti a come lo usate, rischiate di perdere tutto.

Telefono rotto (Adobe Stock)
Telefono rotto (Adobe Stock)

Ormai ci siamo. In pieno agosto, la stagione estiva è finalmente entrata nel vivo. Milioni di italiani si sono già mobilitati e stanno andando in vacanza, oppure si trovano già al mare o in montagna per un po’ di relax. Uno degli elementi che da qualche anno è entrato a far parte anche del periodo di ferie – e non poteva essere altrimenti – è lo smartphone.

Anche in spiaggia, averlo sempre in mano è diventato un must. Per pubblicare una foto sui social network, per usare le varie piattaforme di messaggistica o semplicemente per chiamare amici o parenti. Ma occhio all’abitudine che hanno in molti di lasciarlo sotto il sole ad “abbronzarsi”, perché i rischi sono tantissimi e potrebbero esserci conseguenze molto gravi.

Smartphone al sole, ecco cosa potreste rischiare

smartphone sole 20220810 cellulari.it
Ecco i possibili rischi al quale potrebbe andare in contro il vostro telefono in caso di calore eccessivo (Adobe Stock)

Se vi capita di dimenticare il vostro smartphone sotto al sole, sappiate che potrebbero esserci conseguenze molto gravi. Soprattutto se il display è rivolto verso l’alto, in quanto potrebbero esserci importanti danni visibili sin da subito. Se provate ad accendere il dispositivo, il touchscreen potrebbe non rispondere come da programma. Oppure potrebbe eseguire operazioni senza che voi muoviate un dito. Le alte temperature rendono infatti poco stabili alcuni punti del display.

Altro problema comune è il surriscaldamento della batteria. Sopra i 60 gradi, la cella potrebbe morire e non far accendere più il telefono. Tra i 40 e i 45 gradi, c’è comunque la possibilità che una scocca poco arieggiata e spessa possa far entrare più calore del dovuto. Stesso discorso per i device impermeabili, che sono saldati e quindi ancor più sensibili.

Infine il deterioramento dell’hardware interno, con danni che potrebbero protrarsi nel tempo ed essere visibili solo settimane o giorni dopo l’esposizione vera e propria al sole. E si parla anche di sensori della fotocamera o di processori. Vi consigliamo dunque di tenere sempre sott’occhio il device, per evitare di incappare in danni ben più gravi di quanto potreste immaginare. Una custodia o una borsa potrebbero fare al caso vostro.