Il Samsung Galaxy Z Fold viaggia nel tempo e diventa protagonista di Star Trek – FOTO

Uno smartphone futuristico, ma per davvero! Il Samsung Galaxy Z Fold viene catapultato nel 25esimo secolo e diventa protagonista di Star Trek

In queste settimane, sta andando in onda su Paramount+ la seconda stagione della serie TV Star Trek: Picard. Ambientata nel 25esimo secolo, racconta le vicende dell’ammiraglio Jean-Luc Picard insieme alla sua Flotta Stellare. Nella puntata due della stagione, c’è un piccolo dettaglio che non è sfuggito agli occhi dei più appassionati.

galaxy z fold star trek 20220313 cellulari.it
Alcuni utenti hanno notato la presenza di uno smartphone familiare in una puntata di Star Trek: Picard (screenshot YouTube)

C’è la dottoressa Agnes Jurati che sta lavorando per ripristinare le comunicazioni tra i personaggi principali, utilizzando un device che – a primo impatto – potrebbe sembrare un classico Personal Access Display o PADD (tipici di Star Trek). Dando un’occhiata più da vicino, si nota invece la presenza di un oggetto a noi più familiare: il Samsung Galaxy Z Fold!

Il Galaxy Z Fold sbarca nell’universo di Star Trek

galaxy z fold star trek 20220313 cellulari.it
Come si può evincere dall’immagine, si tratta proprio del Galaxy Z Fold di Samsung (screenshot)

Una scena decisamente curiosa e che ha scatenato l’entusiasmo dei fan più accaniti. Il Samsung Galaxy Z Fold – non è chiaro se il 2 o il 3 – ha viaggiato nel tempo e si è ritrovato in una puntata di Star Trek: Picard. Come notato dagli esperti di Android Police, ci sono alcuni dettagli che lasciano poco spazio ad interpretazioni. Si vede innanzitutto una custodia molto spessa per adattarsi all’universo della serie, ma c’è una piega nel mezzo che si allinea con il punto in cui si troverebbe il cardine del Fold.

Un indizio chiave è il luogo in cui è stata girata la serie: la California. Negli Stati Uniti, oltre a Samsung c’è solo Motorola che vende device pieghevoli. Facendo una breve analisi, si nota facilmente come non si possa trattare di un Razr. Si tratta di un semplice dettaglio in realtà, che anzi avrebbe potuto far storcere il naso ai più attenti. L’utilizzo che ne è stato fatto è però congeniale all’atmosfera della puntata, e c’è da dire che il Galaxy Z Fold non sfigura nemmeno nel 25esimo secolo!