Il primo cellulare della storia: costava più di un’attuale iPhone

Incredibile ma vero, il primo cellulare della storia costava una vera e propria fortuna. Anche di più rispetto agli iPhone di ultima generazione che troviamo in vendita oggi. Tutto quello che c’è da sapere

Il mondo della telefonia ha subito una vera e propria rivoluzione negli ultimi anni, grazie all’arrivo degli iPhone e all’apertura al mondo degli smartphone in generale. Ma è importante ricordare anche i dispositivi storici che hanno segnato la storia della telefonia mobile.

Il primo telefono della storia costava tantissimo
Primo telefono della storia – Cellulari.it

Negli anni ’90, la telefonia mobile subì un’ulteriore evoluzione con l’introduzione delle prime tastiere alfanumeriche fisiche e degli schermi a colori. Questi dispositivi erano ancora molto costosi, ma la loro diffusione iniziò ad aumentare, soprattutto grazie alle compagnie telefoniche che offrivano la possibilità di acquistarli a rate. Negli anni 2000, il mercato della telefonia subì un ulteriore cambiamento con l’introduzione degli smartphone, dispositivi che univano le funzioni di un telefono a quelle di un computer. Il primo iPhone fu lanciato nel 2007, seguito da una serie di modelli che hanno rivoluzionato il modo di comunicare e di usare internet in mobilità.

Ecco quanto costava il primo telefono della storia

Il primo telefono della storia risale al 6 marzo 1983 ed è il DynaTac 8000x di Motorola. Il prezzo di questo dispositivo era incredibilmente alto, circa 3700 euro, più di un attuale iPhone di ultima generazione. Il telefono era alto 25 centimetri e pesava 800 grammi, ma era un vero e proprio miracolo della tecnologia dell’epoca. Il DynaTac permetteva di salvare 30 numeri e riuscì a vendere 300.000 esemplari.

Si tratta del DynaTac 8000x di Motorola
DynaTac 8000x di Motorola – Cellulari.it

Grazie all’evoluzione della tecnologia, oggi è possibile avere smartphone sempre più potenti e funzionali. Schermi sempre più grandi e risoluzioni incredibili, processori sempre più veloci e batterie sempre più durevoli. La telefonia mobile ha permesso una vera e propria democratizzazione dell’accesso alle informazioni e alla comunicazione, rendendo possibile un mondo sempre più connesso e interattivo. Tuttavia, con il grande aumento della diffusione degli smartphone e dell’utilizzo di internet in mobilità, sono anche aumentati i rischi legati alla sicurezza dei dati personali. È importante, quindi, adottare misure di sicurezza per proteggere i propri dati, come l’utilizzo di password complesse e l’installazione di software antivirus.

Inoltre, bisogna fare attenzione ai costi, in quanto gli smartphone possono diventare molto costosi, soprattutto se si opta per i modelli di ultima generazione. Per questo motivo, molte compagnie telefoniche offrono piani tariffari che permettono di acquistare gli smartphone a rate, così da rendere l’acquisto più accessibile per tutti. In generale, la telefonia mobile ha subito un’evoluzione incredibile nel corso degli anni, passando dai primi telefoni a tastiera fisica agli smartphone di ultima generazione. Questi dispositivi hanno permesso una vera e propria democratizzazione dell’accesso alle informazioni e alla comunicazione, rendendo possibile un mondo sempre più connesso e interattivo. 

Impostazioni privacy