I soldi per il PC nuovo te li dà il Governo: c’è un nuovo bonus da centinaia di euro

In pochi lo sanno, ma c’è la possibilità di richiedere un bonus PC del valore di 500 euro, rispettando alcuni parametri prestabiliti. Ecco tutto quello che c’è da sapere e come richiederlo subito

Soprattutto dallo scoppio della pandemia in poi, il Governo si è impegnato a lanciare diverse iniziative volte ad aiutare i cittadini italiani dal punto di vista economico. Per ciò che riguarda i requisiti, dipende ovviamente dall’incentivo. Quasi tutti si basano sull’ISEE del richiedente, anche se ci sono alcune eccezioni.

bonus pc 20220719 cellulari.it
Il Governo ha stanziato un bonus PC del valore di 500 euro, ottenibile rispettando alcuni requisiti minimi (Adobe Stock)

Basti pensare al Bonus TV che, nella sua versione con rottamazione del vecchio televisore, permette di ottenere 100 euro senza alcuna limitazione. Ora c’è anche la possibilità di richiedere due incentivi legati al mondo tech: bonus internet e bonus PC. Con valori che raggiungono anche i 500 euro!

Bonus PC e non solo: ecco tutto quello che c’è da sapere

bonus pc 20220719 cellulari.it
Al momento il tutto è un’esclusiva della regione Puglia, ma non è chiaro se si ha in programma un allargamento anche in altre regioni italiane (Unsplash)

Partiamo proprio dal bonus PC, una novità pensata dal Governo e che sicuramente farà molto comodo ai cittadini richiedenti. Almeno per il momento, si tratta di un’esclusiva della regione Puglia. Solo i residenti potranno richiederlo, come requisito fondamentale. E’ inoltre necessario avere un ISEE che non supera i 9000 euro. Se rientrate in queste due limitazioni, potete procedere sin da subito con la richiesta e portarvi a casa un computer di ultima generazione a prezzi più bassi del previsto.

Come anticipato, non è però finita qui. Rimanendo all’interno del settore, c’è anche la possibilità di richiedere il bonus internet. Quest’ultimo è di 300 euro ed è disponibile in tutta Italia. La cosa interessante è che non è neppure necessario rientrare in particolari limiti di ISEE. Chiunque può richiederlo, così da avere in casa un abbonamento ad internet da almeno 30 Mbps in download. Una mossa pensata per favorire la transizione tecnologica e permettere a tutti i cittadini di avere una connessione ad internet funzionale. Soprattutto in un periodo storico contrassegnato da smartworking e didattica a distanza.