Huawei, stop alla produzione degli smartphone di fascia bassa

Stando ad alcuni rumors raccolti in rete, Huawei avrebbe deciso di bloccare la produzione degli smartphone di fascia bassa.

Huawei smartphone di fascia bassa
Huawei si tira fuori dal mercato degli smartphone di fascia bassa? (AdobeStock)

L’esplosione della recente crisi di approvvigionamento dei processori ha creato qualche grattacapo di troppo ai principali produttori di smartphone. Molte aziende impegnate nell’industria mobile sono state costrette a far slittare i propri originari propositi, mettendo di canto alcune iniziative che avrebbero invece dovuto trovar sbocco già quest’anno. Samsung, ad esempio, ha rimandato l’uscita dei suoi primi smartphone pieghevoli economici, e una mossa per certi versi simile pare esser al vaglio di Huawei.

Stando a quanto riportato da MyDrivers, il gigante di Shenzhen – già in sofferenza a causa degli effetti provocati dalle misure restrittive imposte dagli Stati Uniti – avrebbe deciso di rinunciare la produzione di smartphone di fascia bassa. Se l’indiscrezione troverà conferma, è probabile che Huawei abbia deciso di spostare il proprio raggio d’azione appannaggio dei dispositivi top di gamma, ad incominciare da quella serie P50 attesa ormai da diversi mesi e destinata finalmente a debuttare già da giugno.

POTREBBE INTERESSARTI>>>BlackView, lo smartphone con camera per rilevare il calore – VIDEO

Le penuria di smartphone Huawei economici in Cina

Huawei smartphone fascia bassa
Il focus di Huawei sembra orientato sui top di gamma, ad incominciare dalla serie P50 (AdobeStock)

La notizia sembra comunque poggiare su basi solide e lo scenario relativo al mercato cinese fotografa lucidamente una situazione quantomeno delicata. In base alle ricostruzioni della fonte, molti degli smartphone a basso prezzo di Huawei sembrano esser spariti dagli scaffali dei principali rivenditori asiatici, a conferma di uno stato di sofferenza già da tempo persistente e dell’inevitabile penuria di scorte in grado di assecondare i frenetici ritmi di vendita.

POTREBBE INTERESSARTI>>>PS5, Sony anticipa i tempi: la nuova console per il 2022

Il focus del produttore cinese sarà dunque orientato verso i dispositivi più costosi, quelli cioè che avranno l’arduo compito di veicolare il nuovo corso targato HarmonyOS. Il sistema operativo proprietario sarà ufficialmente svelato a giugno, lo stesso mese che farà da contraltare al lancio della serie Huawei P50. Il progetto di rilancio del gigante di Shenzhen è destinato insomma ad inverarsi nel giro di poche settimane, a questo punto cruciali per invertire una rotta sin qui dominata dalla negatività.