Google sfida Apple: i Galaxy Smart Tag arriverano nel 2021

Google sfida nuovamente Apple, e si prepara a lanciare il Galaxy Smart Tag. Ecco cosa si potrà fare col nuovo track GPS Bluetooth

Continua la sfida a distanza tra Google ed Apple. I due principali colossi dell’hi tech negli ultimi anni si sono spesso messi a confronto con dispositivi dalle funzionalità molto simili, cercando di accaparrarsi una fetta sempre più ampia di pubblico con device unici sul mercato. Il 2021 sarà la volta dei track GPS Bluetooth, mercato nel quale le due aziende sono pronte a prendere posizione.

Apple ha già annunciato da tempo gli AirTag, ma presto anche Big G arriverà con il suo Galaxy Smart Tag. La funzione SmartThings Find era stata annunciata durante il lancio della serie Galaxy Note20, utile per ritrovare i propri dispositivi compatibili con maggior precisione da parte degli utenti. Ora invece pare che sia in lavorazione un vero e proprio cracker, simile ai Tile. Ecco cosa si potrà fare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple, iPhone con zoom periscopico nel 2022: si tratta con Samsung

Galaxy Smart Tag, tutte le sue funzionalità

galaxy smart tag
Ecco tutte le nuove funzionalità (Adobe Stock)

Si chiama Galaxy Smart Tag, ed è il nuovo dispositivo con il numero di modello El-T5300 che Big G si prepara a lanciare sul mercato per contrastare gli AirTag del colosso di Cupertino. Fondamentalmente, il dispositivo permetterà di ritrovare tutti i dispositivi compatibili con maggior precisione. Il tutto è stato appena certificato presso l’Indonesian Telecom Certification (ITC), e nel 2021 dovrebbe ufficialmente essere lanciato sul mercato.

Oltre al Bluetooth, sarà possibile trovare anche altre tecnologie inedite come l’Ultra-Wideband (UWB), l’LTE e altre feature GPS. Probabilmente la sua presentazione e il conseguente lancio dovrebbero arrivare in concomitanza con la serie Galaxy S21 ad inizio 2021. Continua quindi la battaglia a distanza tra Apple e Google, pronte a sfidarsi su un nuovo mercato.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> WhatsApp, arriva uno sfondo per ogni chat