Google Maps, in arrivo tante funzioni utilissime per gli automobilisti

Google Maps introduce tre funzionalità importanti su Android e iOS e guadagna anche una compatibilità con Apple Watch

Google Maps sta per portare diverse novità destinate ad arricchire ulteriormente l’esperienza d’uso della popolare app di navigazione stradale. L’azienda americana ha infatti ufficializzato l’arrivo di un nuovo importante aggiornamento che sbloccherà tre funzioni che migliorano non poco la pianificazione dei viaggi e la ricerca dei percorsi.

Google Maps pedaggi nuovo aggiornamento
Il nuovo aggiornamento di Google Maps (Screenshot Google)

In particolare, la prima novità di Google Maps che più risalta all’occhio è quella legata alle informazioni sui pedaggi stradali. Grazie ad apposite aggiunte inserite dagli sviluppatori, gli automobilisti potranno avere immediata contezza delle tariffe di pedaggio, così da valutare eventuali percorsi alternativi. Non avremo più sorprese circa i costi di viaggio: in fase di pianificazione del percorso, l’utente avrà subito chiaro quali saranno le stime di costi ad eventuali pedaggi per la destinazione impostata.

Non mancano poi mappe più dettagliate: Google ha infatti provveduto ad arricchire le informazioni sui percorsi, focalizzando l’attenzione su aspetti apparentemente secondari ma di importanza pratica decisiva come la larghezza della strada, marciapiedi, presenza o assenza di semafori, segnaletica stradale.

Google Maps, le ultime novità per iOS. Arriva l’integrazione con Apple Watch

Google Maps pedaggi nuovo aggiornamento
Mappe ancor più dettagliate su Google Maps (Screenshot Google)

La versione iOS di Google Maps porta in dote alcune specificità sue proprie, ad incominciare dall’integrazione delle funzionalità di ricerca e direzione dell’app direttamente da Spotlight e Siri. Segnaliamo pure l’arrivo di nuovi widget e la possibilità di ottenere informazioni legate ai percorsi direttamente dall’Apple Watch. Per effetto di quest’ultima aggiunta, si potrà avviare la navigazione tramite scorciatoia sullo smartwatch per farla partire in automatico.

La specificazione delle stime dei costi di pedaggio su Google Maps è stata resa possibile grazie all’inserimento di informazioni affidabili e certificate giacché provenienti dalle autorità locali di pedaggio. Tra i fattori presi in considerazione vi sono i costi di utilizzo di un pass per il pedaggio o altri metodi di pagamento, come pure il giorno della settimana e l’ora specifica. In ogni caso, resterà – come già appunto accade con l’attuale versione di Google Maps – intatta la possibilità di evitare percorsi a pagamento mediante l’apposita voce “Evita pedaggi”.

L’arrivo delle informazioni legate ai costi dei pedaggi su Google Maps è atteso in negli Stati Uniti nelle prossime settimane, ma c’è già la promessa di estendere tale funzione in futuro anche in altri territori, Italia inclusa.