Google, cambia il regolamento: sarà restrittivo | Non c’è scampo per nessuno

Un’ondata di novità sta attraversando anche il Play Store di Google. Vi abbiamo già parlato del nuovo logo pensato per i 10 anni dal lancio del servizio, e ora stanno arrivando anche nuove regole aggiornate

Google (Adobe Stock)
Google (Adobe Stock)

Google sta lavorando in maniera sempre più intensa sul suo Play Store. Oltre al cambio di logo, Big G ha pensato attentamente ad una serie di nuove regole a tutela dei propri utenti. L’annuncio è arrivato proprio nella giornata di ieri, con l’obiettivo di rendere il tutto più sicuro e allontanare la disinformazione. 

Come si può leggere, le tempistiche di rilascio non sono fisse e varieranno a seconda della regola. Gli sviluppatori avranno tempo fino al prossimo 27 agosto per adeguarsi ai cambiamenti, mentre le norme vere e proprie entreranno in vigore già a partire dal 30 settembre 2022.

Google Play Store, ecco tutte le nuove regole aggiornate

play store 20220729 cellulari.it
Nuove regole aggiornate da parte di Google in arrivo per il Play Store, con attenzione per sviluppatori e utenti (Adobe Stock)

Per le nuove norme del Play Store di Google, si prenderà un periodo di riferimento che va dal 30 settembre 2022 al 31 luglio 2023. 

Dal 30 settembre 2022

  • Aggiungeremo nuove linee guida alle norme relative agli annunci per migliorare l’esperienza utente nell’app e per vietare annunci interstitial imprevisti, sulla base delle linee guida di Better Ads Standards relative alle esperienze su app mobile.

Dal 1° novembre 2022

  • Introdurremo nelle norme relative all’utilizzo illecito di dispositivi e reti nuovi requisiti per la dichiarazione di FLAG_SECURE, per spiegare che tutte le app devono rispettare la dichiarazione di FLAG_SECURE e non devono agevolare o creare soluzioni alternative per bypassare le impostazioni di FLAG_SECURE in altre app.
  • Introdurremo nuovi requisiti nelle norme relative alle autorizzazioni per spiegare che tutte le app devono avere funzionalità di base accettabili per poter usare la classe VPNService. Abbiamo anche aggiunto nei requisiti principali alcune indicazioni relative all’utilizzo della classe VPNService.

Dal 31 luglio 2023

  • Introdurremo un requisito relativo a una nuova autorizzazione limitata per l’API Exact Alarm per spiegare che le app devono dichiare questa autorizzazione soltanto se la loro funzionalità di base richiede una sveglia esatta. Le app che dichiarano la nuova autorizzazione limitata, ma che non soddisfano questi criteri, non saranno consentite su Google Play.

 

Queste invece le norme che verranno solo aggiornate: 

 

Dal 31 agosto 2022

  • Aggiorneremo le linee guida relative alla disinformazione sanitaria per spiegare che non sono consentite le app contenenti informazioni sanitarie fuorvianti che contraddicono la posizione condivisa corrente nel settore medico o che possono danneggiare gli utenti.
  • Aggiorneremo le norme relative al furto d’identità per chiarire che queste norme vietano il furto d’identità di altre organizzazioni o persone giuridiche. Abbiamo anche aggiunto alcuni nuovi esempi relativi a titoli e icone delle app.

Dal 30 settembre 2022

  • Aggiorneremo le norme relative agli abbonamenti per spiegare che gli utenti devono poter annullare facilmente i propri abbonamenti dall’interno dell’app.

Dal 1° novembre 2022

  • Aggiorneremo il nostro Programma SDK per gli annunci autocertificati per la famiglia per richiedere ai fornitori di SDK per gli annunci autocertificati di inviare nuove versioni autocertificate e conformi alle norme, oltre a un’app di test, per poter rimanere nel programma. Leggi ulteriori informazioni sugli SDK per gli annunci autocertificati per la famiglia.
  • Aggiorneremo le indicazioni esistenti relative allo stalkerware con un flag “IsMonitoringTool” per tutte le applicazioni di monitoraggio legittime. Nella descrizione del Google Play Store di tutte le app che usano questo strumento è inoltre necessario dichiarare la funzionalità di monitoraggio o tracciamento.