Galaxy Z Fold 3 tra resistenza all’acqua e display eco-friendly: i segreti del nuovo flagship Android

Galaxy Z Fold 3 è uno smartphone completissimo e all’avanguardia, come dimostrano le due tecnologie che permettono al dispositivo di essere resistente all’acqua e più sostenibile.

Galaxy Z Fold 3 smartphone resistente all'acqua
I segreti dietro la certificazione IPX8 di Galaxy Z Fold 3 (Screenshot YouTube)

Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3 sono un concentrato di tecnologia, ma anche il frutto di una complessa ingegnerizzazione che ha portato Samsung ad aggirare alcuni importanti limiti legati intrinsecamente all’appartenenza alla categoria dei pieghevoli, tra cui la possibilità di ambedue i dispositivi di essere resistenti all’acqua.

Dietro alla certificazione IPX8 conquistata dai nuovi “gioielli” di Samsung – che garantisce una resistenza a liquidi per 30 minuti fino a un metro e mezzo di profondità – si annidano alcuni stratagemmi approntati dagli ingegneri dell’azienda coreana al fine di raggiungere l’importante traguardo.

L’autorevole The Verge ha raccontato i “segreti” di Samsung per render immuni all’acqua e polvere i suoi rinnovati smartphone pieghevoli. Oltre ad aver sigillato i fori di ambedue i dispositivi – fattore quest’ultimo che accomuna tutti gli smartphone impermeabili – gli ingegneri hanno inteso proteggere i componenti interni dei terminali grazie all’utilizzo di uno speciale lubrificante posizionato sopra di essi. Lo schermo è stato inoltre sigillato con un adesivo sensibile, mentre i connettori che permettono al pannello di muoversi sono stati resi più solidi con delle guarnizioni solidificate, descritte dagli stessi ingegneri come una sorta di resina flessibile capace di proteggere i connettori dall’acqua.

LEGGI ANCHE >>> Perché spendere di più? Questi smartphone Android costano poco e hanno tutto ciò che serve

Galaxy Z Fold 3 ha uno schermo eco-friendly

Galaxy Z Fold 3 smartphone resistente all'acqua
Il nuovo smartphone pieghevole di Samsung è il primo ad essere dotato di un pannello eco-friendly (AdobeStock)

C’è un altro segreto di cui può invece fregiarsi Galaxy Z Fold 3. Il nuovo smartphone pieghevole di Samsung è infatti il primo al mondo ad adottare lo standard Eco² OLED, tecnologia quest’ultima che permette una maggiore efficienza del pannello. Merito soprattutto della struttura laminata del pannello, il cui vantaggio è di bloccare la riflessione della luce esterna e aumentare la trasmissione luminosa. Un connubio che, a detta del gigante di Seoul, renderà lo schermo del più completo pieghevole – e verosimilmente anche del prossimo Galaxy S22 – più luminoso e meno energivoro, con vantaggi tangibili sui consumi e sull’autonomia finale.

LEGGI ANCHE >>> Con questi eBook reader la lettura non va in vacanza: le 5 alternative

Il pannello del nuovo pieghevole griffato Samsung è inoltre eco-friendly, come dimostra la riduzione dell’impiego della plastica per via dell’assenza del polarizzatore.