Esultano gli appassionati di sub: Scubadvisor, finalmente la prima app

In un mondo dove le app la fanno da padrone, dove ne spuntano ogni giorno infinite, finalmente ne arriva una, la prima, dedicata a tutti gli appassionati di immersioni, ma non solo visto che potrebbe interessare i tanti surfisti, gli amanti delle imbarcazioni, o gli escursionisti di pesca.

Subacqueo 20220423 cell
Subacqueo – Adobe Stock

Si chiama Scubadvisor ed è figlia di due “papà”, Marco Prandi e Alessandro d’Antonio, che hanno deciso di regalare agli amanti del mare “un’esperienza di viaggio indimenticabile a portata di click”.

Con l’applicazione dedicata ai tredicenni in su, si possono prenotare le rispettive attività fra una vasta gamma di offerte: cercare il prezzo migliore, la zona o i servizi, e molto altro, accompagnati da esperti del posto in questione. Non solo.

Un’app che comunica con un linguaggio universale: quello dell’amore per il mare

Scuba diving 20220423 cell
Scuba diving – Adobe Stock

Con Scubadvisor si possono prenotare dei viaggio alla scoperta delle magnifiche coste di tutto il mondo. Sia per i viaggiatori – prenotando un’escursione per la prossima vacanza da solo o in compagnia, visualizzando tutti i centri e i liberi professionisti attraverso mappe molto dettagliate e tenendo il tutto aggiornato con il logbook dell’applicazione, con annessa assistenza e numeri di emergenza mondiali e coordinate GPS – ma anche per i centri o i liberi professionisti.

Scubadvisor infatti tiene tutto in un’unica piattaforma mobile e internet per la gestione delle attività, riceve pagamenti direttamente sul tuo conto, aiuta i clienti a trovarti con la localizzazione sulle mappe, tiene tutte le operazioni a portata di mano, e ha la gestione totalmente configurabile del listino prezzi.

Quello della subacquea è un mondo con centinaia di migliaia di appassionati, ma ancora poco strutturato ed evoluto dal punto di vista tecnologico”. Marco Prandi e Alessandro d’Antonio sono partiti proprio da qui: “Abbiamo capito che c’era bisogno di una piattaforma digitale che consentisse agli appassionati di avere a disposizione un unico sistema attraverso cui informarsi – dicono i creatori di Scubadvisor – prenotare e condividere le proprie esperienze. Il tutto in maniera semplice, pratica e sicura”. E anche poliglotta.

Scubadvisor è disponibile in cinque lingue, oltre l’italiano naturalmente: anche in inglese francese, tedesco e spagnolo e comunica con un linguaggio universale, quello dell’amore per il mare. Un linguaggio che mira ad attrarre sempre più persone, creando una community internazionale intorno al mondo del diving.

L’ultimo update dell’applicazione è datato 8 marzo, è già stata scaricata da più di 1000 utenti e la sua dimensione è di 34 mega. E’ necessario Android, ma è compatibile anche con iOS, possiede elementi interattivi, con tanto di portale ufficiale. Dettagliato.