Elon Musk senza freni: vuole testare le sue interfacce neurali sull’essere umano

Uno scatenato Elon Musk ha svelato alcuni dei suoi progetti nel corso della Italian Tech Week del gruppo Gedi. E ci sono anche le interfacce neurali

elon musk
Un Elon Musk a tutto tondo quello che ha parlato all’Italian Tech Week (Getty Images)

Il fondatore di Tesla Elon Musk ha preso di recente parte alla Italian Tech Week del gruppo Gedi. Un’occasione utile per fare il punto sugli ultimi progetti al quale sta lavorando insieme alle sue aziende, per un futuro che si prospetta ricco di sorprese. Si è parlato soprattutto delle interfacce neurali impiantabili, con i primi test sugli esseri umani che potrebbero partire già nei prossimi sei mesi.

Un progetto potenzialmente rivoluzionario, molto probabilmente ben più avanzato rispetto a quanto ci si poteva immaginare. Ma non solo. Il visionario sudafricano ha spaziato su vari argomenti, confermando la sua volontà di voler realizzare una città su Marte per “allargare la scala della conoscenza dell’umanità“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vita su Marte, uno studio rivela la verità sull’abitabilità del Pianeta Rosso

Interfacce neurali, città su Marte e non solo: Elon Musk e i suoi progetti per il futuro

elon musk
Le sue parole in merito ai progetti per il futuro (Getty Images)

È sempre difficile creare nuove aziende da zero ed avere successo. Bisogna avere un’idea in grado di dare valore al mondo e, un po’ come succede con la vita umana, con una startup bisogna procedere a piccoli passi” ha spiegato Elon Musk, intervenuto nel corso dell’ultima Italian Tech Week in compagnia di John Elkann. I due hanno spaziato su più argomenti, che esulano dai semplici progetti avveniristici per il futuro ma si concentrano anche su fatti più concreti. “Credo che ci debba essere ottimismo sulle nuove generazioni. Vedere quanto sono bravi, quanta ambizione hanno… mi da molta fiducia” ha sottolineato il CEO di Tesla:Bisogna imparare a lavorare con più macchine, anche perché si riesce così a comprendere meglio la natura“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Rilevate “onde gravitazionali” provenienti dallo spazio: lo afferma uno studio australiano

Si è poi parlato anche dei problemi che affliggono la nostra società di oggi, come la mancanza di microchip e il costo dell’energia.Credo sia una crisi a breve termine. Ci sono fabbriche che già oggi stanno lavorando ad una soluzione per fornire chip necessari al mercato. Tecnologia? Dobbiamo usare più nucleare, è una tecnologia sicura che non rappresenta più un pericoloha concluso Musk.