Effetto Co2, la Terra diventa più verde, 3 mila miliardi gli alberi presenti

Sembra un paradosso ma proprio l'aumento della Co2 a livello globale ha avuto un minimo effetto positivo ovvero quello di rendere le piante più vitali e prolifiche rispetto a 33 anni fa.

Sembra un paradosso ma proprio l’aumento della Co2 a livello globale ha avuto un minimo effetto positivo ovvero quello di rendere le piante più vitali e prolifiche rispetto a 33 anni fa.

L’aumento della Co2 ha infatti accelerato i processi di sviluppo delle piante come una sorta di rimedio naturale, aumentando di pari passo la capacità di assorbimento.

Lo studio è stato riportato sulla prestigiosa rivista Nature Climate Change e sottolinea comunque che la situazione ambientale a livello di pianeta Terra sia tutt’altro che favorevole al pianeta.

Bisognerebbe applicare il calcolo inverso per valutare se la stima di 3 mila miliardi di alberi è reale.

In primo luogo, sarebbe da capire cosa si intende per albero, ovvero se la stima include anche arbusti e piante pluriennali, quelle tipicamente usate nelle siepi per intenderci.

Calcolando appena 5 metri quadri di area per albero, il conto sarebbe piuttosto elevato :15 milioni di chilometri quadrati interamente coperti di alberi. Un dato plausibile se consideriamo che il nostro pianeta preseta una superficie di 510 milioni di chilometri quadrati, per circa 148 milioni emersi dall’acqua.

Sottraendo le aree polari, restano circa 110 milioni di chilometri quadrati. 

I conti, ipoteticamente, tornano.
La notizia non riguarda proprio la tecnologia, ma porta un dato molto curioso su quanti alberi esistano a livello mondiale.

Secondo una studio della prestigiosa Università di Yale, esisterebbero circa 3 mila miliardi di alberi, ovvero 422 alberi per ogni abitante vivo sulla Terra. 
Lo studio di portata epica, è stato condotto tramite 430 mila rilievi che hanno permesso di stabilire la densità di alberi delle diverse zone e valutare cosi una ipotesi di quanti alberi esistano.

Come rivelato dallo studio, gli alberi non sono disposti in maniera omogena sul Pianeta. La stragrande maggioranza degli alberi si trova sull foreste tropicali e subtropicali che stiamo distruggendo al ritmo di 15 campi da calcio al minuto.

Secondo lo studio di Yale, l’uomo sta distruggendo questo patrimonio verde al ritmo insostenibile di 15 miliardi di alberi all’anno.

Sapere che esistano 422 alberi per ogni abitante rispetto ai 61 stimati non cambia molto: abbiamo già distrutto il 46% degli alberi ipoteticamente esistenti intorno all’anno zero e negli ultimi 100 anni, l’uomo ha distrutto più ecosistema di quanto fatto nei 2000 anni precedenti.

Siamo destinati ad un futuro difficile. Sembra infatti che la strada per il ritorno all’equilibrio sia ben lontana dal potersi attuare.

In precedenza, uno studio analogo condotto con l’utilizzo di satelliti aveva stimato la presenza di appena, per cosi dire, 61 alberi per ogni abitante sulla Terra.