Deep Nostalgia ridà vita alle foto d’epoca: il tool virale che sfrutta l’IA

Grazie all’intelligenza artificiale, le foto d’epoca tornano realmente in vita. Tutti i dettagli del software Deep Nostalgia

deep nostalgia
Con Deep Nostalgia, le foto d’epoca tornano in vita (screenshot)

Avete mai avuto sotto mano alcune foto d’epoca? Solitamente sono in bianco e nero, con volti molto seri e che fissano l’obiettivo. Con la tecnologia d’oggi e soprattutto grazie all’intelligenza artificiale, è possibile far “tornare in vita” i soggetti dello scatto. Come? Grazie a Deep Nostalgia, un software che è già diventato virale su Twitter.

Migliaia di utenti stanno provando a creare dei video fake utilizzando foto molto datate. I risultati sono abbastanza spaventosi in realtà, e fanno decisamente impressione. Il servizio è stato reso disponibile dalla compagnia MyHeritage, che sfrutta una licenza di intelligenza artificiale per creare un effetto che rende la foto in movimento. Un po’ come quanto fatto da iOS con le foto Live, anche Deep Nostalgia ridà vita a soggetti di qualsiasi epoca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple affretta: un iPhone senza porte e senza cavi. Già nel 2021?

Foto d’epoca in movimento con Deep Nostalgia: ecco come funziona

Con Deep Nostalgia, è possibile prendere qualsiasi foto di ogni epoca e riportarla in vita. Il programma sfrutta l’intelligenza artificiale con alcuni video pre registrati di movimenti facciali e li applica in maniera realistica ai volti delle foto. Per provare il simpatico programma, bisogna innanzitutto crearsi un account gratuito su MyHeritage e poi caricare una foto dal proprio rullino o dalla memoria interna del computer. Fatto ciò, il processo sarà automatico e, in pochi secondi, il risultato sarà disponibile e condivisibile sugli altri social network. Deep Nostalgia fornisce infatti una GIF con possibilità di download, così da avere il risultato sempre con sé.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Dele Alli rompe con la fidanzata per colpa di Fortnite

Dando una rapida occhiata alle FAQ del sito, comunque, viene specificato che le foto caricate non vengono poi condivise con siti e servizi di terze parti. Inoltre, è possibile caricare foto anche senza completare il login. In questo modo, la privacy sarà protetta in maniera ancor più completa. Gli utenti si stanno già sbizzarrendo su Twitter, condividendo GIF di antiche sculture greche piuttosto che dipinti risalenti a secoli passati. Provare per credere!