DAZN: inutile continuare ad usarlo cosi, troppi problemi | Potete anche cancellare l’app

L’AGCOM si è rivoltata di nuovo contro DAZN dopo la prima giornata di campionato di Serie A, che ha causato non pochi problemi agli abbonati della piattaforma in streaming londinese, che ancora per i prossimi due anni ha assegnati i diritti tv del massimo campionato (e non solo) di Serie A.

Al netto di problemi per cui DAZN dovrà rendere conto in primis alla Lega, poi soprattutto all’autorità per le garanzie nelle comunicazioni (un’autorità amministrativa indipendente di regolazione e garanzia, con sede principale a Napoli e sede secondaria operativa a Roma), ci sono dei consigli per provare a risolvere i (tanti) problemi.

Cancellare l'app è la soluzione?
Cancellare l’app è la soluzione?

I problemi evidenziati nella prima giornata del massimo campionato nostrano di calcio non si possono risolvere. O meglio, deve farlo per forza DAZN. Per tutti il resto, un abbonato può ricorrere a dei metodi per ovviare a dei piccoli problemi, risolvibili con il fai-da-te.

Connessione potente e stabile, cavo ethernet. Anche il riavvio può funzionare

Per fruire di un servizio senza grossi intoppi c’è bisogno di una connessione potente e stabile, che permetta di stare un passo avanti al buffering, quella rotellina che fa saltare i nervi ai milioni di abbonati. La fibra è meglio del 5G, in quanto subisce meno variabili.

Qualche minuto prima del calcio d’inizio di una partita, è sempre meglio controllare la qualità della connessione, adoperando un qualsiasi altro contenuto disponibile in streaming. Un consiglio valido in primis per coloro che non si muovono per quell’evento in streaming.

DAZN 20220818 cell
DAZN, quanti guai! – Adobe Stock

Avere una connessione stabile permette di avere una valida alternativa in caso di buffering, in quanto si può trovare una soluzione, collegando il dispositivo alla rete, tramite cavo ethernet. Ciò potrebbe migliorare la stabilità della connessione e così fornirti una visione qualitativamente migliore e senza intoppi.

Riavviare il modem, o il router, è un palliativo, sia chiaro. Ma può servire talvolta, perché il reset è alla stregua di un aggiornamento. E un aggiornamento di solito risolve problemi avuti in precedenza. Se il problema persiste e noti seri rallentamenti, ma la tua connessione sembra non aver problemi, dovresti controllare quanti dispositivi sono collegati alla stessa rete WiFi. Magari alcuni stanno aggiornando applicazioni o addirittura il sistema operativo. Sempre meglio avere meno dispositivi connessi durante un live di una partita di calcio.

Domenica scorsa, ahinoi, tutti questi rimedi importanti ma non fondamentali non avrebbero risolto un bel niente durante Salernitana-Roma, Lazio-Bologna, Fiorentina-Cremonese e Spezia-Empoli, tanto per citare qualche esempio. Ma questa è un’altra storia. Una storia che dovrà spiegare DAZN all’AGCOM.

Ma alla fine tutto questo… servirà a qualcosa?