Concorso Nespresso per la Festa della Mamma: occhio alla truffa su WhatsApp

Nelle ultime ore, sta girando su WhatsApp una truffa legata ad un presunto concorso lanciato da Nespresso per la Festa della Mamma

Soprattutto negli ultimi tempi, stanno facendo il giro del web truffe e tentativi di phishing vari. I malintenzionati usano diversi metodi per colpire le vittime, a partire dalle piattaforme di messaggistica. In questo senso, WhatsApp rappresenta il veicolo numero uno, considerata la mole di utenti connessa.

truffa whatsapp 20220507 cellulari.it
Spunta una nuova segnalazione in merito ad una truffa che sta facendo il giro di WhatsApp, legata alla Festa della Mamma (Pixabay)

Nelle ultime ore, sono emerse diverse segnalazioni in merito ad un presunto concorso lanciato da Nespresso per la Festa della Mamma. Si tratta chiaramente di una truffa, considerando che difficilmente le aziende lanciano comunicazioni di questo tipo tramite WhatsApp. E come campanello d’allarme, c’è il classico link da cliccare.

Truffa WhatsApp, occhio al concorso Nespresso per la Festa della Mamma

truffa whatsapp 20220507 cellulari.it
Questa volta, si parla di un presunto concorso Nespresso per vincere una macchinetta del caffè. Come? Rispondendo ad un quiz e inserendo i propri dati (Unsplash)

A distanza di qualche giorno dal concorso per vincere un cesto Ferrero, sta facendo il giro di WhatsApp un’altra iniziativa. Questa volta i protagonisti sono Nespresso e la Festa della Mamma, per un presunto concorso con in regalo una Macchina da Caffè Vertuo. Come segnalato da bufale.net, per partecipare bisogna cliccare su un link che rimanda ad un semplice quiz. Rispondendo alle domande, ci sarà la possibilità di portarsi a casa l’ambito premio.

Ovviamente c’è la sezione nella quale inserire i dati della carta di credito, così da completare l’iscrizione e ricevere il regalo. Ed è qui che scatta la truffa vera e propria, con i malintenzionati che possono così avere accesso ad informazioni sensibili. Il consiglio è quello di stare sempre attenti quando si ricevono avvisi di questo tipo su WhatsApp. In particolare se ci sono link da cliccare e dati personali da inserire. Il più delle volte si tratta di truffe, con possibili conseguenze molto gravi per le vittime. Altro campanello d’allarme sono gli errori grammaticali ed ortografici, spesso presenti nelle comunicazioni false di questo genere.