Cellulare: in questi punti non prende? Non preoccupatevi, c’è una soluzione

Quando si sceglie un operatore a cui legarsi, spesso non è solo l’offerta, più o meno conveniente, a fare la differenza, ma il posto dive si è soliti vivere. In questa o in quella città, in questo o quel solito posto nel quale andiamo in vacanza.

E’ la vera discriminante, e non potrebbe essere altrimenti visto che potreste godere della miglior promo esistente sulla faccia della terra, ma se il cellulare non prende, c’è poco da fare.

Segnale cellulare - Cellulari.it 20220921
Segnale cellulare – Cellulari.it

Prima di prendervela con l’operatore telefonico di turno, per restare (fin troppo spesso) ore e ore ad ascoltare un disco musicale per prendere la linea ed esporre all’operatore di turno le vostre lamentele, assicuratevi del tipo di antenna disponibile in zona, dall’interferenza di altri dispositivi elettromagnetici e dall’antenna integrata nel nostro smartphone. Solo così sarà colpa esclusivamente dell’operatore di turno.

Android e iOS, due percorsi simili ma non poi così differenti

In altre parole, guardare le tacche del telefono per capire quanto prende il vostro cellulare in quel determinato posto dove (per esempio) siete soliti andare in villeggiatura (il classico paese di uno dei vostri genitori), non è sinonimo di verità assoluta. Ma relativa.

Per verificare l’intensità segnale sui smartphone Android è tutto molto semplice. Un percorso che inizia da Impostazioni, poi info, quindi stato: tap SIM per visualizzare l’intensità del segnale. Verrà così mostrato il segnale in dBm. Memo: da -90 dBm in su segnale Eccellente, da -91 a -105 dBm segnale Buono, da -106 a -120 dBm comincia ad essere un problema, acuito in quegli cellulari inseriti nella forbice -121 a -124 dBm (molto debole), fino ad arrivare -125 dBm, ossia l’assenza di segnale per eccellenza.

Ripetitore per cellulari - Cellulari.it 20220921
Ripetitore per cellulari – Cellulari.it

Su iOS l’esperienza è un po’ più complessa, visto che bisogna partire da un menu segreto per controllare il livello del segnale. Non tutti gli iPhone ce l’hanno, ma solo quelli con un percorso ben definito: Impostazioni, tap su Generali e quindi Info, infine Note Legali e Normative.

Una volta capito che il menu segreto è compatibile con il nostro Melafonino, digitare la seguente numerazione 3001#12345#. All’interno del menu segreto dell’iPhone, va selezionata la voce LTE, quindi Serving Cell Meas. Importanti le voci rsrp0 e rsrp1, che evidenziano i valori espressi. Da -90 dBm in su il livello del segnale è Eccellente, da -91 a -105 dBm Buono, da-106 a -120 dBm Debole, da -121 a -124 dBm Molto Debole, proprio come Android a -125 dBm non c’è praticamente segnale.

Si possono usare anche delle app, naturalmente, tutte funzionanti su per giù allo stesso modo. Solo una volta capito che nel posto in cui vi trovate per tanto tempo non c’è problema di segnale, telefonate al vostro operatore.