Canone Rai, tutti i nuovi metodi legali (e poco conosciuti) per non pagarlo più

Ecco tutti i nuovi metodi legali e poco conosciuti per non pagare più il Canone Rai. Fate così e avete risolto, è geniale.

Una delle tasse che più creano dei grattacapi per tutti i cittadini italiani è il cosiddetto Canone Rai. Ossia un’imposta obbligatoria che bisogna obbligatoriamente versare nelle casse dello stato e che viene riscossa dall’Agenzia delle Entrate na volta all’anno. Ci sono state diverse discussioni e possibili modifiche negli ultimi mesi.

Canone Rai come fare per non pagarlo
Ecco i nuovi metodi legali per non pagare il canone Rai Cellulari.it

Tanto che si parlava della possibilità di farla continuare ad essere una tassa indipendente e non collegata alla bolletta della luce. Salvo poi non succedere nulla per via delle preoccupazioni circa la possibile evasione fiscale dei contribuenti più furbetti. Esistono però in realtà alcuni metodi legali che dovete conoscere subito e che vi permetteranno di non pagare ad ogni modo. Ecco di che cosa si tratta, è semplicemente geniale e dovete provarci d’udito per un risparmio garantito.

Canone Rai, ecco come fare per ottenere l’esenzione

Grazie a questi trucchi completamente legali, non pagare il canone Rai non sarà più un’impresa impossibile. Basta infatti seguire un metodo semplice e efficace di cui vi parleremo e il gioco è fatto. Una volta che l’Agenzia delle Entrate vi avrà dato l’ok, potrete finalmente godere di tutta la TV nazionale che volete senza dover spendere nemmeno un euro ogni anno.

metodo per non pagare il canone Rai
Fate così e non pagate più il canone Rai Cellulari.it

L’esenzione infatti è un sistema che consente di ottenere l’approvazione da parte del Governo e si verifica solo dopo la verifica di alcuni requisiti. Con le ultime normative, a poterne godere sono tutti quei cittadini che hanno più di 75 anni e dispongono di un reddito basso certificato. Con le some precise che possono venire controllate direttamente alla pagina dedicata sul sito web del Fisco.

Ma non solo, perché c’è anche un altro caso in cui potete evitare di pagare il canone pur avendo meno di 75 anni. Ossia se non avete in casa nessun apparecchio televisivi collegato all’antenna. E non vengono presi in considerazione smartphone e PC, sebbene anche da questi con una connessione ad internet si possano guardare in diretta i principali canali della televisione pubblica nazionale.

Se rientrate in uno di questi parametri, vi basta accedere al sito web dedicato e scaricare un modulo di autocertificazione. Da stampare e rimandare compilato presso uno dei tanti canali che sono stati messi a disposizione dall’agenzia delle Entrate. Una volta ottenuto l’ok, potrete finalmente evitare di versare questo tributo. Basta ottenere l’approvazione una volta sola, non sarete più costretti a dovervela vedere con la tassa.

Impostazioni privacy