Brutte notizie per gli occhiali smart di Meta: il progetto è slittato ancora

Stando a quanto emerso, Meta avrebbe deciso di rinviare ulteriormente il lancio dei suoi primi occhiali smart. Ecco tutti i dettagli a riguardo

Sono settimane molto movimentate per Meta, non tanto a livello di piattaforma quanto di progetti per il futuro. Vi abbiamo parlato qualche giorno fa della cancellazione dei suoi smartwatch. I dispositivi erano pensati per essere integrati con la realtà aumentata ma, vista l’impossibilità di sfruttare la tecnologia richiesta, si è deciso di stanziare i fondi su altro.

meta occhiali smart 20220612 cellulari.it
Gli occhiali smart di Meta tarderanno ad arrivare. Pare che sia stato deciso di prolungare i tempi per il rilascio (Adobe Stock)

Ora sembra sia arrivato il momento dei primi occhiali AR dell’azienda di Zuckerberg. Con il progetto che non verrà comunque cancellato, ma solamente rinviato. Una brutta notizia per gli appassionati, considerando che già di principio si parlava di 2024 come anno per il lancio sul mercato. Pare bisognerà attendere ancora di più.

Occhiali smart di Meta, progetto slittato al 2025

meta occhiali smart 20220612 cellulari.it
Il tutto è stato spostato al 2025, in attesa di ulteriori novità a tal proposito (Adobe Stock)

Secondo quanto emerso nelle scorse ore, Meta avrebbe deciso di rinviare ulteriormente il lancio dei suoi primi occhiali dedicati alla realtà aumentata. Bisognerà attendere dunque almeno fino al prossimo 2025, e non 2024 come inizialmente pronosticato. Questo perché il business sarebbe stato dirottato solamente sulle aziende, con i risultati che avrebbero portato alla decisione di focalizzarsi ulteriormente per ottenere risultati migliori.

Al momento mancano comunque conferme ufficiali a tal proposito, e non sono da escludere sorprese nelle prossime settimane. È chiaro che, in caso di novità o sviluppi improvvisi, non è da escludere che vengano anticipati i tempi. Tornando invece sul progetto Project Nazare, sembra sicuro che il tutto non verrà mai reso disponibile per il pubblico. Sarà un dispositivo pensato per fini dimostrativi, con un interessante collegamento ad un apparecchio che ha la forma di un telefono per la potenza di calcolo. Ora non rimane che attendere e capire quali saranno le mosse future dell’azienda, e se verranno annunciati nuovi progetti rivoluzionari per spingere il piede sull’acceleratore e diventare un marchio leader in settori alternativi a quelli in cui già opera. Se ne riparlerà nei prossimi mesi.