Bollette: i costi sono alle stelle, cambiate subito queste cose | Inizierete a risparmiare da subito

Il caro bollette fa sicuramente paura, ma ci sono moltissimi modi per evitare che diventi un vero spauracchio e tolga la serenità agli italiani.

Se è vero infatti che i prezzi dell’energia sono saliti vertiginosamente negli ultimi mesi, ci sono comunque dei piccoli (ma neanche troppo) accorgimenti che si possono prendere tutti i giorni per risparmiare sul caro energia.

Bollette (Canva)
Bollette (Canva)

Una serie di suggerimenti molto validi sono arrivati da Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo sostenibile, un ente pubblico che lavora ed opera nel settore dell’energia vigilato dal Ministero della transizione ecologica.

Docce più brevi e “riscaldamento meno caldo”

Chiaramente i suggerimenti più à la page sono sempre quelli che da sempre vengono sottoposti ai cittadini: spegnere le luci quando si lascia una stanza, non lasciare in stand-by i dispositivi elettronici, staccare la spina di caricabatterie e simili per risparmiare qualche euro l’anno sulle bollette.

Doccia aperta - Cellulari.it 20221023
Ridurre la durata delle docce fa risparmiare – Cellulari.it

Ma Enea ha anche divulgato una serie di suggerimenti messi a punto nel piano di risparmio siglato dal ministro Cingolani, il quale ha suggerito l’abbassamento di 1° C dei termostati dei riscaldamenti condominiali (quindi da 20° C a 19° C) per ottenere un risparmio medio del 10,7%.

Ovviamente l’abbassamento della temperatura deve essere affiancato dalla diminuzione delle ore di accensione dei termosifoni, che può coadiuvare una ulteriore riduzione dei costi del 3,6%: un risparmio totale del 17,5% grazie a una riduzione globale di 15 giorni di accensione dei termosifoni, che porterebbe a risparmiare 179 euro l’anno e 2,7 metri cubi di gas.

Ci sono degli accorgimenti suggeriti ai cittadini per ottimizzare i loro consumi casalinghi: ridurre a una volta ogni due giorni lavastoviglie e lavatrici, per risparmiare circa 130 euro l’anno. E diminuire la durata di una doccia da 7 a 5 minuti per salvare circa 252 euro l’anno.

Ci sono anche delle piccole cose in più che si possono fare come abbassare il fuoco per bollire la pasta, ridurre l’uso del forno che assorbe tantissima energia e usare per il riscaldamento le pompe di calore elettriche per garantire un risparmio di circa 200 euro l’anno sulla bolletta del gas.

Ovviamente, questo vale per tutte le apparecchiature e gli elettrodomestici che abbiamo già in casa, ma nel caso in cui fosse possibile, si consiglia anche di passare a nuovi elettrodomestici che abbiano una classe energetica migliore in modo da consumare meno già di default grazie alle caratteristiche tecniche dei dispositivi di cui facciamo uso in sostituzione di quelli più vecchi e meno performanti.