Auricolari, se li usate in questo modo vi rovinate l’udito: ecco cosa non dovete fare

Ce ne sono tanti, tutti i tipi: cuffie o auricolari (wireless) fa lo stesso. Quelli di Apple sono i numeri uno, universalmente riconosciuti, ma gli altri non è che siano così tanto da meno. D’altronde, oramai, sono parte integrante dei nostri smartphone e, soprattutto, del nostro vivere quotidiano. Sono importantissimi, certo, ma possono anche nuocere alla salute delle nostre (povere) orecchie.

Le onde elettromagnetiche dei nostri cellulari non è che facciano proprio benissimo, causano molti mali, come ripetono i medici da più parte. Per gli auricolari, o cuffie, il discorso è leggermente diverso.

Auricolari - Cellulari.it 20220921
Auricolari, ecco quando sono dannosi – Cellulari.it

Non è tanto il dispositivo in se e per se a recare danno, quanto più il volume utilizzato. L’esposizione a rumori forti, infatti, è una delle maggiori cause di ipoacusia e acufene. Cosa sono?

Abbassate il volume!

Il significato della prima è insito nella sua etimologia greca, vuol dire sentire meno: un disturbo che colpisce tutti con l’avanzare dell’età, ma può insorgere anche nei giovani, soprattutto quelli che utilizzano il cellulare, come confermano recenti indagini. La seconda è strettamente collegata, spesso, alla prima: l’acufene colpisce circa il 15-20% delle persone ed è normalmente causato dalla perdita uditiva o da un danno all’orecchio. Ronzio, sibili, fischio, boato o squillo i suoi sintomi.

Gli effetti del rumore dato da auricolari e cuffie, possono risultare anche gravi”. Lo dice a chiare lettere Luca Malvezzi, specialista dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria presso l’Istituto Clinico Humanitas, che paragona la crescita dei casi di miopia a quelli dell’udito. “Con più casi di riduzione precoce della soglia uditiva per chi vive in città industrializzate e rumorose”.

Donna con acufeni - Cellulari.it 20220921
Tra le conseguenze del volume alto anche gli acufeni – Cellulari.it

Cuffie e auricolari convogliano il rumore direttamente all’interno dell’orecchio, questo il problema: il volume troppo alto durante una telefonata, la musica ascoltata a tutto volume attraverso questo dispositivi, ripetutamente e per gran parte della giornata, possono rovinare davvero il vostro udito.

E’ diventata un’usanza ormai, ovattata dalla voglia di escludere il rumore del traffico, o volersi isolare dal mondo circostante: in questi casi l’audio dei dispositivi può diventare pericolosamente alto, fino a raggiungere i 115 decibel, quando di norma dovrebbe essere ben al di sotto dei cento, peraltro per un quarto d’ora al massimo.

I numeri a testimonianza di questo enorme pericolo: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità quasi il 50% della popolazione mondiale, fra i 12 e i 35 anni, è a rischio di perdita dell’udito a causa di “esposizione prolungata ed eccessiva a suoni forti, compresa la musica che ascoltano attraverso dispositivi audio personali”.

Abbassate il volume, dunque, è fastidioso non solo per le persone che vi stanno vicine. Fastidioso, peraltro, fa rima con dannoso.