Asus e Acer valutano l'ipotesi di una fusione

Asus e Acer, due tra i più importanti protagonisti mondiali del comparto hi-tech, entrambi con sede in Taiwan, potrebbero in futuro fondersi, dando vita ad una nuova società.

Asus e Acer, due tra i più importanti protagonisti mondiali del comparto hi-tech, entrambi con sede in Taiwan, potrebbero in futuro fondersi, dando vita ad una nuova società. Questa la suggestiva ipostesi con cui Johnny Shih, presidente di Asus, ha risposto ad un giornalista in merito al futuro del suo gruppo. Del resto, il settore sta attraversando un periodo di grandi cambiamenti. Serve quindi “una mente aperta” riguardo a simili prospettive.

Dichiarazioni molto chiare, a cui ha fatto eco Stan Shih, fondatore di Acer, con un’intervista al China Times. La strategia migliore attualmente sembra seguire il flusso del mercato – ha affermato Shih -. Ad ogni modo, un eventuale incontro fra le due realtà dovrebbe essere condotto con uno spirito positivo, che possa massimizzare i benefici per tutti”.

Come confermato dai rispettivi manager, quindi, le compagnie si trovano al momento in una fase di valutazione. Anche se i tempi per una decisione definitiva probabilmente non sono ancora abbastanza maturi.