Aspettando gli iPhone 14: pratici consigli per ottimizzare un Melafonino

Stanno arrivando. Per qualcuno la data scelta da Apple per mostrare i nuovi gioielli, iPhone 14, AirPods 2 e gli Watch Series 8 sarà il 7 settembre. Quello comunque il mese di riferimento, a prescindere. Si può ingannare la spasmodica attesa, cercando di ottimizzare quel Melafonino già esistente, nelle nostre mani.

Gli iPhone 14 avranno una batteria ancora più performante, il Pro Max, ipotizzano i rumors, avrà quella più grande. Ma già adesso, per esempio, si può esaltare al massimo una delle peculiarità di qualcosa smartphone, perché stringi, stringi, no batteria no party.

iPhone 14 20220819 cell
iPhone 14, l’attesa è febbrile – Adobe Stock

Su Apple, grazie al superlativo iOS (il cui aggiornamento sta per arrivare al 16) si può gestire facilmente la durata della batteria. Quando il dispositivo non è in carica, infatti, puoi controllare la percentuale di energia utilizzata dalle singole app, tramite un percorso rapidissimo: Impostazioni, quindi batteria. Poi libera scelta.

Suggerimenti specifici: semplici percorsi, massime soddisfazioni

C’è attività in background: indica che la batteria è stata utilizzata dall’app mentre questa era attiva, mentre si stava utilizzando un’altra applicazione. Uno dei suggerimenti specifici rimarcati proprio dal colosso di Cupertino per aumentare la durata della carica, è quello di impedire alle applicazioni di aggiornarsi in background. Come? Anche in questo caso, un semplice percorso.

Si parte sempre da Impostazioni, poi Generali, tap su aggiorna applicazione in background, poi una doppia chance, la scelta fra “Wi‑Fi”, “Wi‑Fi e dati cellulare” oppure “No”, per disattivare completamente l’opzione. Se l’app Mail è tra quelle attive in background, puoi scegliere di scaricare manualmente i nuovi messaggi o aumentare l’intervallo tra un download e l’altro: Impostazioni, password e account, scarica nuovi dati.

AirPods 20220819 cell
AirPods – Adobe Stock

Non solo “attività in background”. C’è anche Posizione e Posizione in background, indica che l’applicazione sta utilizzando i servizi di localizzazione. Anche in questo caso è possibile ottimizzare l’autonomia della batteria disattivando i servizi di localizzazione per quella determinata app, da impostazioni, poi privacy, quindi Localizzazione. Qui c’è l’elenco di tutte le applicazioni, con le rispettive impostazioni e un indicatore accanto ai nomi delle app che di recente hanno usato i servizi di localizzazione.

A volte l’autonomia della batteria viene ridotta quando hai utilizza il Melafonino in presenza di un segnale debole. Dove c’è attività in background e Posizione e Posizione in background, è presente anche nessuna copertura cella o Segnale debole. Significa che ti trovi in un’area con scarsa copertura di rete e che il tuo dispositivo iOS sta cercando un segnale migliore: è possibile ottimizzare l’autonomia della batteria attivando la modalità “Uso in aereo”. Apri il Centro di

Controllo e fai tap sull’icona dell’aeroplano. Attenzione, se questa modalità è attiva, non puoi fare o ricevere chiamate. Ora gli iPhone 14, chissà che non vengano fuori altri suggerimenti specifici.