Apple non vuole lasciarsi scappare i suoi dipendenti, pronti bonus fino a 180mila dollari

Con l’obiettivo di non lasciarsi scappare i dipendenti di lunga data, Apple ha pensato a bonus fino a 180mila dollari

dipendenti apple 20211230 cellulari.it
Apple pronta a versare importanti bonus pur di trattenere i propri dipendenti (Unsplash)

In un mercato così movimentato come quello odierno, per le grandi aziende diventa spesso complicato non lasciarsi scappare i propri dipendenti di lunga data. È il caso anche di Apple, da molti vista come un sogno e un punto di arrivo. Ma anche in contesti come questo, capita che il personale decida di cambiare aria.

Un’eventualità che l’azienda di Cupertino vuole allontanare il più possibile, in un modo o nell’altro. Secondo quanto riferisce un rapporto di Bloomberg, pare che Apple stia offrendo bonus decisamente onerosi. Si parla di cifre che arrivano anche a 180mila dollari per i lavoratori più affidabili e che militano da più tempo nello stesso marchio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il progetto Wi-Fi Italia prende il via, internet gratis in migliaia di comuni: il bando

Bonus Apple per i dipendenti, si parla di cifre monstre

dipendenti apple 20211230 cellulari.it
Si parla di cifre che vanno dai 50mila ai 180mila dollari (Unsplash)

Si parte da 50mila dollari e si arriva fino a 180mila. Apple non vuole badare a spese per trattenere i propri dipendenti, e ha stanziato fondi per i bonus da versare alla cerchia dei fedelissimi. Come specificato da Bloomberg, però, non si tratta di aggiunte presentate sotto forma di denaro, bensì come quote di azioni vincolate su un periodo di quattro anni. Se dunque i dipendenti in questione vorranno trarne vantaggio, dovranno rimanere con Apple il più a lungo possibile.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> LG guarda al futuro coi suoi nuovi spettacolari schermi OLED trasparenti

Non si tratta della prima volta che grandi aziende decidano di muoversi in questo modo per trattenere i propri dipendenti migliori, come sottolineato da ubergizmo. Allo stesso tempo, è già capitato che anche Apple si sia mossa per “rubare” personale dalle spiccate abilità che lavorava per le concorrenti. Lo scambio di dipendenti è ormai sempre più diffuso, e per tutelarsi si può ricorrere anche a questi sotterfugi.