Apple Music, release a sorpresa per tutti i dispositivi Android

Apple Music prende in contropiede i fan di Android: una attesissima sorpresa in arrivo molto prima del previsto. Vediamo di che si tratta.

Apple Music Android
Apple Music Android (Adobe Stock)

Una gran bella sorpresa da parte di Apple per tutti gli utenti Android che hanno sottoscritto Apple Music. Alla WWDC chiusa solo qualche giorno fa, gli sviluppatori di Cupertino hanno presentato due importanti novità per il servizio di streaming musicale proprietario: lo Spatial Audio e la qualità Lossless destinati al sistema operativo della mela morsicata. Ebbene, entrambe le feature sono in rampa di lancio anche per i possessori di dispositivi Android.

Sia lo Spatial Audio che la qualità Lossless dovrebbero essere disponibili a brevissimo sull’OS di Google, considerato che sono già in fase di test in versione Beta. A scorpirlo è stata la redazione di 9to5Google, attenta come sempre a cosa bolle in pentola quando si parla dell’universo Android. I collaudatori iscritti al programma di Apple Music possono già ascoltare la musica in “3D” e al massimo della qualità con dispositivi compatibili o integrati con un sistema esterno di conversione del segnale digitale in analogico (DAC).

Apple Music, Spatial Audio e qualità Lossless anche su Android

smartphone Android a meno di 300 euro
(AdobeStock)

Lo Spatial Audio è un sistema avanzato di Dolby Surround, detto Dolby Atmos. Secondo Apple, questa modalità avrà un impatto tanto rivoluzionario sull’amplificazione della musica, come lo ebbe lo stereo rispetto al mono. Partendo dal Dolby Surround, l’Atmos sfrutta otto ulteriori punti di emissione sonora per dare un effetto “tridimensionale” alla musica, creando una sorta di ambiente sonoro al centro del quale c’è appunto l’ascoltatore. Un po’ come il 3D al cinema, anche questa tecnologia offre una modalità di espressione tutta nuova agli artisti che sapranno padroneggiarla.

FORSE TI INTERESSA—>Green Pass UE: finalmente realtà. Come funziona e quando entrerà in vigore

Come detto, lo  Spatial Sound richiede dispositivi compatibili (ma non c’è una lista ufficiale), mentre per la qualità Lossless è sufficiente fare ricorso a un DAC esterno. La release include anche l’automatic Crossfade, ossia la possibilità di ascoltare una sequenza di canzoni in cui il finale di una sfuma nell’inizio della successiva. Apple ha annunciato che già un migliaio di brani sono Atmos-ready. Nella libreria, questi sono contrassegnati con il badge del Dolby Atmos. Tra l’altro è disponibile una playlist compilata dalla casa madre che include solo tracce Spatial Audio.

PROVA UN ALTRO CONTENUTO>>>Volantino MediaWorld: Galaxy Tab S7 in offerta a un prezzo imperdibile

Per quanto riguarda l’audio a perdita zero, bisogna settare lo smartphone entrando su opzioni e selezionando il Lossless tramite la schermata “qualità audio”. Le possibili scelte sono quattro: High Efficiency, (AAC con basso consumo dati, solo per cellulari); High Quality (AAC 256 kbps); Lossless (ALAC fino a 24-bit/48 kHz); e High-resolution Lossless (ALAC fino a 24-bit/129 kHz). Una volta abilitata l’opzione desiderata, anche in questo caso potrete riconoscere le tracce supportate con un apposito contrassegno. Va sottolineato che nulla cambia in termini di sottoscrizione: Spatial e Lossless audio non incidono sul prezzo dell’abbonamento. Una scelta abbastanza aggressiva nei confronti della concorrenza, che ora sarà chiamata a replicare con offerte di qualità comparabile. Ogni riferimento a Spotify non è per nulla casuale.