Apple come Netflix e Spotify: ipotesi abbonamento per avere l’ultimo modello di iPhone

Pare che Apple stia pensando di introdurre un abbonamento che permetterebbe di avere ogni anno l’ultimo modello di iPhone

L’ecosistema Apple è pronto ad allargarsi ancora. Non con un nuovo prodotto, questa volta. Stando a quanto si legge, infatti, pare che l’azienda di Cupertino stia lavorando ad un vero e proprio stravolgimento per ciò che riguarda il suo approccio alle vendite. Se fino ad oggi ci sono i classici preorder e acquisti classici, presto qualcosa potrebbe cambiare.

iphone abbonamento 20220325 cellulari.it
Apple starebbe valutando la possibilità di integrare un abbonamento per l’acquisto degli ultimi modelli di iPhone (Adobe Stock)

L’idea che sta balenando in testa all’OEM di Cupertino è quella di integrare un abbonamento, proprio come succede con servizi come Netflix e Spotify. Pagando un canone mensile, l’utente interessato potrà ricevere a casa ogni anno l’ultimo modello di iPhone.

Abbonamento per acquistare l’iPhone, l’ultima idea di Apple

iphone abbonamento 20220325 cellulari.it
Ecco tutti i dettagli sull’ultima ipotesi alla quale starebbe lavorando Apple, secondo quanto riferisce Bloomberg (Adobe Stock)

La notizia è stata lanciata in anteprima da Bloomberg e potrebbe trovare ulteriori conferme già nelle prossime settimane. Apple vorrebbe dare la possibilità ai propri utenti di acquistare gli ultimi prodotti usciti con una sorta di abbonamento a cadenza mensile. Il servizio dovrebbe prendere il via già a settembre di quest’anno con gli iPhone, ma l’obiettivo è allargarsi anche agli iPad e ad altri dispositivi.

Chiaramente l’obiettivo è quello di dare una spinta importante alle vendite dei nuovi modelli di iPhone in uscita, permettendo agli utenti di avere tra le mani sempre l’ultimo iPhone disponibile. Ma non è finita qui, perché potrebbe esserci una sorta di bundle con inclusi servizi come Apple One ed Apple Care+.

Una soluzione che strizzerebbe l’occhio ai finanziamenti, ma con un concetto di base differente. Se col pagamento a rate il device diventa effettivamente di tua proprietà, così non sarebbe col piano in abbonamento. È come se le tranche mensili coprissero una sorta di prestito dell’iPhone per 12 mesi, salvo poi passare a quello successivo. E con l’integrazione di servizi ed assicurazione, i vantaggi sarebbero ancora maggiori. Vedremo se l’idea verrà accantonata da Apple o diventerà realtà nei prossimi mesi.