Apple chiude i rapporti con Samsung. E sceglie TSMC

Il gruppo guidato da Tim Cook sembra aver deciso di chiudere definitivamente la partnership per la produzione dei processori con la rivale asiatica.

Si fa sempre più difficile il rapporto tra Apple e Samsung. In seguito alle continue controversie nei tribunali di tutto il mondo, il gruppo guidato da Tim Cook sembra aver deciso di chiudere definitivamente la partnership per la produzione dei processori con la rivale asiatica.
A diffondere la notizia, un’importante testata coreana: nonostante Samsung abbia recentemente separato le fabbriche che lavorano per i Galaxy da quelle che si occupano delle commesse in arrivo da Cupertino, la tensione accumulata negli ultimi mesi avrebbe portato Apple a dubitare della sua lealtà.
Il nuovo fornitore, che si aggiudicherà un giro d’affari miliardario, dovrebbe corrispondere alla taiwanese TSMC, azienda da tempo in contatto con i vertici della multinazionale americana.
Il cambiamento si dice sia già stato programmato per il 2014, secondo la tradizionale roadmap Apple, lo stesso anno in cui sarà presentato anche il prossimo iPhone 6.