Android Auto si aggiorna: cosa cambia per WhatsApp, Messenger e SMS

Grandi novità in arrivo su Android Auto. Gli sviluppatori stanno lavorando alle icone per WhatsApp, Messenger e SMS

android auto
Android Auto, tutte le novità implementate (Adobe Stock)

Android Auto è uno dei sistemi di infotainment più evoluti e apprezzati al mondo. Gli automobilisti hanno infatti la possibilità di accedere ad una serie di funzioni molto utili e che rendono migliore l’intera esperienza di guida. Ci sono però alcuni dettagli che ancora non sono stati risolti dagli sviluppatori e che fanno storcere il naso.

Uno di questi è la totale mancanza di icone dedicate alle app di messaggistica come WhatsApp, Messenger ed SMS. Per aprirle, l’utente è obbligato ad utilizzare i comandi vocali. Almeno, fino ad ora. Pare infatti che presto Big G rilascerà un importante aggiornamento in questo senso, così da allinearsi alla concorrenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Iliad Express esordisce in Italia: farsi una nuova SIM è ancora più semplice

Android Auto, arrivano le icone per WhatsApp, Messenger e SMS

android auto
Cosa cambia per le app di messaggistica (Adobe Stock)

Pare che finalmente anche Android Auto stia per implementare le icone per WhatsApp, Messenger e SMS. Così come già accade con Telegram, anche le altre app di messaggistica potranno così essere aperte dall’utente con un tap, senza dover necessariamente ricorrere ai comandi vocali. Sembra addirittura che i primi test da parte di Google siano già iniziati, facendo presagire una fase di rollout imminente. Diversi utenti stanno inviando segnalazioni in questo senso, con le prime foto che mostrano la grossa novità per il sistema di infotainment.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Offerte WindTre, arriva la Junior Crew: tanti Giga a meno di 10 euro

Sempre stando a quanto riferito da alcuni utenti, pare che almeno per il momento la fase di test stia avvenendo esclusivamente in lingua inglese. Maggiori dettagli verranno sicuramente forniti nel corso delle prossime settimane, ma è ormai sicuro che Google stia per introdurre una comodità in più all’interno del suo sistema di infotainment.