Alliance for open media: I colossi del web per standard video condiviso

Con la rapida evoluzione dei video online, è stato creato il gruppo di lavoro Alliance for open media, che raggruppa i colossi del web tra i quali Google, Amazon, Microsoft, Cisco, Intel, Mozilla e Netflix al fine di sviluppare e supportare un

Con la rapida evoluzione dei video online, è stato creato il gruppo di lavoro Alliance for open media, che raggruppa i colossi del web tra i quali Google, Amazon, Microsoft, Cisco, Intel, Mozilla e Netflix al fine di sviluppare e supportare uno standard video unificato, open source e liberamente utilizzabile a livello globale da tutti.

Tra i grandi assenti, Apple e Samsung che non hanno tutt’oggi aderito al gruppo. Apple, come sappiamo, poco si presta allo sviluppo open source, avendo creato un imparo partendo da sistemi proprietari.

Il gruppo di lavoro si impegna a sviluppare e promuovere uno standard video che sarà operativo su qualunque dispositivo, utilizzando lo stesso formato e la stessa tecnologia.

Un vantaggio per tutti, visto che cosi sarà possibile erogare lo stesso video in tutte le piattaforme senza doverlo per ipotesi convertire e ricaricare ogni volta, come oggi accade.

Tra i punti fermi del progetto, il definitivo addio al formato Flash di Adobe.