AirTag di seconda generazione in arrivo? I piani di Apple per il futuro

A ormai qualche tempo di distanza dal lancio sul mercato, gli AirTag di Apple stanno riscontrando sempre più successo. Tanto che Apple starebbe pensando ad una seconda generazione

Sono tra i dispositivi Apple più chiacchierati dell’ultimo periodo, nel bene e nel male. Considerati un interessante accessorio a livello di tecnologia, gli AirTag di prima generazione sono stati al centro di diverse polemiche per via dell’utilizzo da parte di stalker e malintenzionati. Oltre a possibili fughe di dati utilizzabili da hacker per geolocalizzare gli utenti.

airtag 20220622 cellulari.it
Il successo ottenuto dagli AirTag starebbe spingendo Apple a pensare ad una possibile seconda generazione di tracker (Adobe Stock)

Tutte problematiche che non hanno però fermato in alcun modo il successo dell’accessorio, che continua a registrare numeri confortanti a livello di vendite. Tanto che, stando a quanto emerso negli ultimi giorni, pare che l’OEM di Cupertino stia già lavorando ad una seconda generazione ricca di novità. Sia a livello di design che di funzionalità vere e proprie.

AirTag di seconda generazione, ecco cosa sappiamo ad oggi

airtag 20220622 cellulari.it
Ecco quali potrebbero essere i miglioramenti, nel caso Apple decidesse di procedere con lo sviluppo del device (screenshot YouTube)

Secondo quanto riferisce il noto analista Ming-Chi Kuo, ad oggi sarebbero state vendute tra le 20 e le 35 milioni di unità di Apple AirTag dal momento del lancio. Numeri molto buoni, soprattutto rispetto alle aspettative. Sempre stando alle parole dell’esperto, l’OEM di Cupertino avrebbe già in programma lo sviluppo e il lancio di una seconda generazione, piena di novità. Ancora non è chiaro in che cosa nello specifico si potrebbe migliorare l’accessorio, sebbene ci siano ipotesi più o meno accreditate.

Sicuramente tra i primi accorgimenti, figurerebbero aggiunte per ciò che riguarda l’anti-stalking. Anche l’altoparlante risulta essere non troppo potente ad oggi, e dunque Apple potrebbe concentrarsi per specifiche più di qualità. Si parla poidi design, con la possibile aggiunta di un foro per laccetto. Infine le dimensioni e la batteria, già oggi piuttosto funzionali ma che, grazie al lavoro di ingegneri e sviluppatori, potrebbero venire ottimizzati in maniera ancor maggiore. Non rimane che attendere e capire se sarà Apple stessa a sbottonarsi, o se spunteranno leak e rumor più dettagliati.