Addio TikTok: chiude l’applicazione, gli utenti sono disperati

Prima WhatsApp, poi Instagram, e adesso Tik Tok. Ma cosa sta succedendo ai più famosi e popolari social media del mondo? Una serie di down che stanno mettendo in ginocchio una “economia tech” che allo stato attuale delle cose è più che mai il pane quotidiano.

Ma vediamo nel dettaglio cosa è successo al social cinese nei primi giorni di novembre. Come sempre tutto è partito da alcune segnalazioni di utenti TikTok i quali hanno fatto tantissime segnalazioni di malfunzionamenti del social. Uno dei quali, il più importante, è stato quello della perdita di follower.

Tik Tok - Cellulari.it 20221105
Tik Tok – Cellulari.it

A riportare questi dati è stato il solito sito downdetector.com, che ha riportato un esempio su tutti, quello dell’account di Webboh, che un una giornata è sceso da 649 mila follower a “soli” 617 mila.

TikTok in down come Instagram

Ma non si è trattato solo di perdita dei follower. Infatti alcuni utenti hanno segnalato di essere stati disconnessi dal proprio account e di aver dovuto effettuare di nuovo l’accesso. Solo che in alcuni casi, sia nella riconnessione che nella semplice navigazione, molti utenti con profilo aperto si sono ritrovati ad avere un “profilo privato”.

Questo di solito succede quando l’utente sceglie appositamente di avere un profilo privato e lo fa tramite le impostazioni, mentre invece nel caso del down riportato la cosa è successa senza che nessuno ne facesse richiesta.

Instagram - Cellulari.it 20221105
Instagram – Cellulari.it

Anche perché nel caso di account privato, come dice il supporto di TikTok, «solo le persone che approvi potranno seguirti, vedere i tuoi video, la biografia, i mi piace». Insomma, persi i follower, non sarà facile riottenerli soprattutto se il profilo viene automaticamente trasformato in “privato”.

Ovviamente si spera che questo down venga presto ripristinato e che la situazione torni alla normalità, come ovviamente succede sempre anche nel caso delle altre applicazioni, Meta o non Meta, ma soprattutto si spera che tutto avvenga nel minor tempo possibile.

Nelle ultime settimane infatti i down di applicazioni importanti come WhatsApp, Instagram e TikTok, a questo punto mettiamoci pure questo, sono state piuttosto frequenti. Una decina di giorni fa WhatsApp ha smesso di funzionare per oltre 1 ora gettando nel panico più o meno tutto il mondo, dal momento che viene usato anche e soprattutto per lavoro.

Stesso discorso per Instagram che ha addirittura cancellato gli account di molte persone che non sono più nemmeno riuscite a recuperarlo, ed ora TikTok. Sarà forse il momento di rendersi conto che troppa tecnologia può ritorcersi contro i suoi utilizzatori?