YouTube, da oggi c’è il supporto all’HDR: come sfruttare la nuova funzione

YouTube, grossa novità disponibile da oggi: sarà possibile trasmettere streaming live in HDR. Ecco come sfruttare la nuova funzione 

Negli ultimi anni, YouTube ha implementato tantissime novità decisamente molto interessanti, sia per quanto riguarda il comparto video che quello di streaming video. Il concorrente principale è senza ombra di dubbio Twitch, piattaforma di Amazon che nel 2020 ha registrato un boom di utenti mai visto prima.

Il servizio di Google però non vuole rimanere a guardare, anzi. Anche su YouTube è infatti possibile effettuare live streaming da ormai diversi anni, e il servizio è in continuo miglioramento. Come annunciato dal colosso di Mountain View, infatti, da oggi 9 dicembre 2020 è possibile trasmettere con la qualità HDR. Si tratta di un upgrade molto importante, una sorta di scacco matto nei confronti di Twitch.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, trasferire le chat da iOS ad Android e viceversa: come fare

YouTube, al via le streaming in HDR: ecco i dettagli

youtube music
Come sfruttare al meglio la nuova funzionalità (Adobe Stock)

Continua la battaglia a distanza tra YouTube e Twitch come piattaforma di streaming numero uno. La seconda ha registrato un aumento del numero di utenza mai visto prima, soprattutto grazie all’avvento di tantissime persone influenti. YouTube però non vuole certamente rimanere a guardare, ma anzi reagire con nuove funzionalità uniche ed esclusive. Da oggi è possibile streammare in HDR, qualità che si discosta da quella standard ed offre immagini mai viste così nitide. Per poter trasmettere con questa qualità, bisognerà avere una strumentazione che supporta lo standard.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Prime Video, film e serie tv con gli amici: Amazon lancia Video Party

Inoltre, anche la connessione gioca un ruolo fondamentale: è obbligatorio avere la fibra ottica. Sarà ovviamente possibile sia per gli streamer che per gli utenti usufruire dell’HDR, alle dovute condizioni già elencate. Si tratta di un primo passo affinché la tecnologia in super HD diventi più semplice ed utilizzabile da tutti.