Xiaomi: la “copia” di Apple, il nuovo prodotto in arrivo fa impazzire tutti

Le case produttrici si copiano tra loro? Non è da mettere in disparte questa possibilità, d’altronde è difficile riconoscere una replica fatta come si deve dal prodotto originale. Al mondo d’oggi, come abbiamo visto in più occasioni, è possibile progettare dispositivi sempre più variegati in poco tempo.

Questo lo sa pure Xiaomi, che per illuminarci ha deciso di creare un dispositivo più che unico. È la copia migliorata un device già esistente, e che, diversamente da quanto potremmo pensare, ci sorprenderà soltanto alla singola vista.

Xiaomi (Foto Canva)
Xiaomi (Foto Canva)

Un prodotto bello da guardare è anche un ottimo dispositivo da comprare, e questo ce lo hanno insegnato tanto tempo fa. Il design, la cura al dettaglio e le caratteristiche tecniche sono in grado di rendere qualunque articolo un vero e proprio gioiellino da avere in casa.

E la situazione migliora se la compagnia che ammiriamo inizia a spostarsi su altri settori, come ha fatto Apple nel corso del tempo cercando di rilasciare sempre più Macbook piuttosto che iPhone. I cellulari non mancheranno di sicuro, ma di certo i restanti dispositivi saranno di più.

Un PC Desktop firmato Xiaomi: è originale

Neanche Xiaomi si è tenuta alla larga da questo bisogno, che ha deciso di entrare i  un nuovo “campo” del settore della tecnologia prendendo spunto da un altro dispositivo già esistente. Non sarà una copia, bensì una soluzione alternativa e forse migliore; cosa ha fatto?

Xiaomi: la “copia” di Apple, il nuovo prodotto in arrivo fa impazzire tutti
Cos’altro ci riserva? – Cellulari.it

La società ha deciso di lanciare il suo primo PC Desktop, che in futuro sarà seguito da un altro dispositivo simile. Per il momento sappiamo che esista l’Host Mini PC, il quale si mostra con una struttura small form factor e un alimentatore XM22AL5X da 100W, mentre per quanto riguarda il resto delle specifiche hardware non si sa nulla.

Analizzando le immagini, però, arriviamo a capire che il supporto per GPU è a basso profilo fino a un doppio slot su una scheda madre Mini-ITX. Sulla scocca, andando avanti, trova posto una targhetta configurata nella parte posteriore, che mostra la combinazione tra il tasto Windows e la lettera M. Che sia l’introduzione di una nuova funzione?

Comunque sia, spulciando in giro per il web è possibile risalire a qualche informazione sul fratello dell’Host Mini PC. Dovrebbe avere un design simile al Mac Mini con un APU AMD Ryzen 7 6800H, una iGPU Radeon 680M RDNA2, 16GB di memoria RAM e una SSD da 512GB. Il costo non sarà lontano dai 570 dollari, ma è ancora tutto da vedere questo.