Wi-Fi: la linea non è protetta, il dettaglio che sfugge a tutti

C’è un piccolo dettaglio che in pochi conoscono ma che potrebbe comportare gravissime conseguenze. Si tratta della propria linea Wi-Fi e della sua protezione, con un metodo per renderla più sicura che mai

Al giorno d’oggi, è bene tenersi pronti ad ogni evenienza quando si naviga in rete. Soprattutto considerando i tanti e continui nuovi allarmi che spuntano e riguardano tentativi di phishing, attacchi malware e chi più ne ha più ne metta. Tutti stratagemmi messi in piedi da cybercriminali e che potrebbero avere conseguenze pesantissime.

wifi 20220907 cellulari.it
WiFi (Adobe Stock)

Per potersi difendere al meglio, bisogna innanzitutto stare attenti a ciò che si va a cliccare. Verificare sempre la fonte e l’attendibilità sono elementi base quando si decide di accedere ad internet. Anche munirsi di una buona VPN e di un antivirus possono essere soluzioni utili. C’è però un altro dettaglio che praticamente chiunque sottovaluta e riguarda la rete Wi-Fi.

Ecco come proteggere al meglio la propria rete Wi-Fi

Quando si è in casa, quasi sempre si naviga connessi alla propria rete Wi-Fi domestica. Tra abbonamenti vari e offerte, è possibile installare a casa un modem in fibra ottica per poter usufruire della massima velocità disponibile nella propria zona. Passando al discorso cybersicurezza, però, è bene applicare alcuni accorgimenti per evitare il peggio e fornire i propri dati personali a malintenzionati disposti a tutto pur di ottenere informazioni utili.

wifi 20220907 cellulari.it
Wi-Fi (Adobe Stock)

Oltre ai classici antivirus e alle VPN, c’è un dettaglio che in molti sottovalutano e potrebbe rivelarsi decisivo: il cambio della password di rete. Per poter effettuare ciò, va innanzitutto detto che dipende dal proprio operatore di riferimento. In generale, comunque, è necessario accedere alla pagina dedicata alla gestione router tramite i dati forniti. Solitamente sono admin sia per l’username che per la password. Fatto ciò, scorrete verso il basso fino alla voce dedicata a Privacy e Sicurezza. Vi verrà innanzitutto chiesto di scegliere la digitazione (WPA, WEP e così via). Vi consigliamo di impostare la WPA-2 o la WPA-3 Personal. Le classiche WPA o WEP sono infatti poco sicure.

Fatto ciò, c’è la sezione vera e propria per inserire la password. Dopo aver digitato quella vecchia, non dovrete far altro che scegliere come cambiare il codice di accesso. Vi consigliamo di sceglierne uno il più complicato possibile (con maiuscole, minuscole, caratteri speciali) e di salvarlo da qualche parte. Salvate le modifiche e il gioco sarà fatto. Dovrete semplicemente comunicare la nuova password a tutti gli altri utenti connessi.