Whatsapp: addio ai tuoi dati, se non stai attento a questo impostazione perdi tutto

State molto attenti a questo dettaglio su WhatsApp. Se non seguite alla lettera questa impostazione, potreste perdere tutti i vostri dati per sempre. C’è fortunatamente una soluzione, applicabile da tutti in pochi minuti

La piattaforma di messaggistica più apprezzata ed utilizzata al mondo rimane WhatsApp. Sono milioni gli utenti che ogni giorno si connettono all’app per scambiare messaggi, contenuti multimediali, note audio, chiamate e chi più ne ha più ne metta con amici, colleghi o parenti.

whatsapp 20230116 cellulari.it 3
WhatsApp (Adobe Stock)

Un fenomeno in costante evoluzione quello che vede protagonista il servizio di Mark Zuckerberg, che non sembra volersi fermare. Ci sono infatte diverse funzionalità che già sono in fase di test e vedranno la luce nei prossimi mesi, così da offrire agli utenti più strumenti. C’è un’impostazione della quale però tenere conto, perché rischiate di perdere tutti i dati se non seguite il tutto alla lettera.

WhatsApp, ecco cosa fare per non perdere tutti i dati

Soprattutto dopo un utilizzo intensivo, è normale che WhatsApp raccolta dati che vanno ad occupare la memoria del telefono. Esistono i backup, che si appoggiano sulla memoria cloud e permettono di avere tutto sempre immagazzinato. Che siano foto, video o semplici messaggi, seguendo ogni passaggio non perderete nulla. Ma dovete stare attenti, perché può capitare che il backup stesso non venga effettuato.

backup whatsapp
Eseguire il backup delle chat – Cellulari.it

In questi casi, i motivi potrebbero essere molteplici. Partendo da iOS, c’è innazitutto da tener conto dello spazio di archiviazione non più sufficiente, in particolare se avete piani gratuiti che vi offrono uno spazio limitato. E’ il caso di iCloud Oppure che ci siano problemi di rete momentanei, considerando che il salvataggio dei dati si avvale inevitabilmente della connessione ad internet. Altre motivazioni potrebbero essere i server di iCloud inattivi, una versione obsoleta di iOS o un bug del sistema operativo, che richiede un riavvio forzato dell’iPhone.

Da Android, invece, la prima motivazione potrebbe essere la presenza di un altro backup sullo stesso account di Google Drive. Oppure una versione non aggiornata di WhatsApp, o anche sovraffollamento di cache. Ultima ma non ultima causa possibile Google Play Services non aggiornato.

Esistono fortunatamente delle soluzioni utili per tornare a salvare i vostri dati tramite backup. Vi consigliamo innanzitutto di dare un’occhiata a quanto spazio vi è rimasto sul vostro cloud e, nel caso di riempimento, optare per un altro piano che offre più Giga di memoria. In alternativa, potete procedere con il salvataggio del backup direttamente sul vostro computer, in maniera gratuita e con la sicurezza di non perdere nulla.