Uno smartphone ha preso fuoco su un volo internazionale: com’è andata a finire

Paura su un volo internazionale. Il telefono di un passeggero ha letteralmente preso fuoco, mandando nel panico l’intera cabina

Bisogna stare molto attenti al proprio smartphone quando si è in volo. La prima cosa da fare è impostare la modalità aereo, per evitare di incappare in spiacevoli sorprese. Com’è successo ad un passeggero che si trovava su un aereo IndiGo per andare da Dibrugarh a Delhi lo scorso 14 aprile.

smartphone aereo 20220415 cellulari.it
Nella giornata di ieri, in India il telefono cellulare di un passeggero ha letteralmente preso fuoco in volo (Adobe Stock)

Un membro dell’equipaggio di cabina ha notato scintille e fumo provenire dal dispositivo dell’utente, individuando subito il problema: stava andando a fuoco. Si è proceduto quindi con lo spegnimento tramite estintore e, alla fine, non sono stati segnalati feriti.

Smartphone prende fuoco in aereo, i dettagli della vicenda

smartphone aereo 20220415 cellulari.it
Alla fine, il personale di bordo è riuscito a spegnere le fiamme grazie all’ausilio dei kit messi a disposizione dalle compagnie aeree (Adobe Stock)

Stando ad una dichiarazione rilasciata dalla DGCA, lo smartphone ha preso fuoco a causa di un anomalo problema di surriscaldamento della batteria. “Si è verificato un incidente in cui la batteria di un dispositivo mobile si è riscaldata in modo anomalo sul volo 6E 2037 da Dibrugarh a Delhi. L’equipaggio è addestrato a gestire tutti gli incidenti pericolosi e ha gestito rapidamente la situazione. Non ci sono stati danni a nessun passeggero o proprietà a bordo” ha spiegato la compagnia IndiGo. 

Non è la prima volta che accadono episodi di questo tipo. I motivi per i quali gli smartphone potrebbero prendere fuoco sui voli sono diversi, motivo per cui le principali compagnie aeree hanno iniziato ad adottare misure precauzionali nel caso in cui il dispositivo elettronico di un passeggero iniziasse a dare problemi.

Negli Stati Uniti, ormai da tempo esistono delle vere e proprie apparecchiature antincendio alle flotte. Sono delle semplici borse rosse, realizzate in un materiale ignifugo e pensate per contenere dispositivi elettronici, come telefoni e laptop, che possono surriscaldarsi e andare in fiamme. Possono essere chiuse con velcro e cerniere, avendo una capacità di resistenza alle temperature pari a 1760 gradi Celsius.