La truffa del codice Whatsapp continua a mietere vittime: come difendersi

La fantomatica truffa del codice continua a diffondersi su Whatsapp ed a mietere vittime: scopriamo come bisogna difendersi 

whatsapp truffa
Whatsapp truffa del codice, come difendersi (Pixabay)

La truffa del codice su Whatsapp continua ad aggirarsi all’interno di migliaia di chat e mietere vittime. Solamente pochi giorni fa sono stati colpiti alcuni account dell’amministrazione di Santa Sofia, in Emilia-Romagna.

La truffa parte con l’invio al bersaglio di un messaggio sms o Whatsapp e nel testo si spacciano per amici o conoscenti. La richiesta è quella di inoltrare il codice ricevuto in un sms separato. In molti ci cascano non rendendosi conto del fatto che si tratti del codice di conferma per introdurre l’account Whatsapp su un determinato smartphone. Una volta che si abbocca alla truffa, l’account passa nelle mani del malintenzionato. Lo stesso utilizza poi il nuovo account per truffare altre persone.

LEGGI ANCHE—> Anche a voi è “impazzito” il feed di Facebook?

Whatsapp, come proteggersi dalla truffa del codice

Whatsapp truffa
Whatsapp truffa del codice, come difendersi (Pixabay)

Proteggersi da tale truffa è abbastanza semplice. Generalmente basta non rispondere a tali richieste, né soprattutto inoltrare alcun codice. Per fugare ogni dubbio si può anche abilitare l’autenticazione a due fattori su Whatsapp che permette di stabilire un PIN differente dal codice a 6 cifre da ricordare, ma che tutela da tali furti.

LEGGI ANCHE—> Internet e smart working, come scegliere la connessione migliore

Per l’autenticazione a due fattori, basta andare nelle Impostazioni e poi cliccare sulla voce Account. A questo punto, si apriranno diverse opzioni: servirà cliccare su verifica in due passaggi. Il codice a 6 cifre che inserirete, dovrà essere associato ad un indirizzo email. Quest’ultima non è obbligatoria, ma consigliata qualora dimenticaste il pin perché potrete resettarlo.

 

⚠️ ⚠️ ATTENZIONE ⚠️⚠️

Comunicazione importante

Alcuni numeri di servizio dell’amministrazione comunale, tra cui quello…

Pubblicato da Comune di Santa Sofia su Lunedì 25 gennaio 2021