Tecnologia militare: localizzare i ‘cecchini? tramite smartphone

L’idea si compone di un hardware e di un’app collegata, e – assicurano gli sviluppatori – troverà feedback positivi tra le squadre militari e le società specializzate nella sicurezza personale.

La duttilità funzionale degli smartphone si fa strada nel comparto militare. Grazie ad un innovativo sistema realizzato dal team di ingegneri informatici dell’Institute of Software Integrated Systems della Vanderbilt University e presentato in anteprima alla dodicesima conferenza IPSN – Information Processing in Sensor Networks di Philadelphia, sarà possibile individuare la posizione esatta da cui è stato sparato un colpo di pistola con un comune dispositivo portatile Android.
L’idea si compone di un particolare hardware e di un’app collegata, e – assicurano gli sviluppatori – troverà feedback positivi tra le squadre militari e le società specializzate nella sicurezza personale.
Due nello specifico gli oggetti necessari per il corretto funzionamento del rivoluzionario sistema: uno smartphone e uno speciale modulo esterno delle dimensioni di un mazzo di carte contenente microfoni e sensori in grado di rilevare le caratteristiche acustiche dello sparo. Tutte le informazioni vengono registrate e inviate al device tramite connessione bluetooth, che, a sua volta, trasferisce i dati ad altri moduli esterni, permettendo la localizzazione esatta del punto di origine del colpo di pistola.