Paddle, lo smartphone del futuro è deformabile

Direttamente dal Belgio, ecco un nuovo prototipo di smartphone in grado di cambiare forma in base alla funzione attivata.

Direttamente dal Belgio, ecco un nuovo prototipo di smartphone in grado di cambiare forma in base alla funzione attivata.

Il concept è un’idea sviluppata da alcuni ricercatori del dipartimento Human Computer Interaction all’interno dell’Università di Hasselt.

Paddle, questo il nome del device, dispone di otto facce quadrate combinabili tra loro, ciascuna delegata ad uno scopo specifico.

Per rispondere ad una videochiamata, basta piegare in due il terminale; per consultare l’agenda, è necessario aprirlo in quattro parti; utilizzando tutti gli otto quadrati è invece possibile visualizzare le mappe.

Paddle è anche un orologio, un bracciale interattivo e qualsiasi altro strumento implementabile a livello software. Il suo unico limite è al momento rappresentato dalle app disponibili, che essendo circa una quindicina non permettono di sfruttarne appieno le potenzialità.