Microsoft: Trimestrale sotto del 7 per cento, tagli in vista per 1000 dipendenti

Ad un passo da fine anno, i colossi hi-tech iniziano a pubblicare il trimestrale chiuso al 30 settembre, il terzo trimestre considerando l'anno solare ma il primo del bilancio 2016. Come forse saprete, le società hi-tech hanno un bilancio

Ad un passo da fine anno, i colossi hi-tech iniziano a pubblicare il trimestrale chiuso al 30 settembre, il terzo trimestre considerando l’anno solare ma il primo del bilancio 2016. Come forse saprete, le società hi-tech hanno un bilancio che va da Luglio a Luglio e non da Gennaio a Dicembre per via della tipicità del settore.

Microsoft, che non beneficia ancora a pieno regime dell’arrivo di Windows 10 che inizierà ad impattare dai prossimi trimestrali, presenta un conto trimestrale in leggera riduzione del 7% rispetto al 2014.

Il riferimento in questo trimestrale collegato a Windows 10 è stato stimato in appena 1 miliardo di dollari con 110 milioni di installazioni a livello globale.

Il fatturato della società di Redmod ha toccato quota 21.66 miliardi, superiore alle aspettative degli analisti con 7 miliardi di profitto netto ma in leggera contrazione rispetto allo scorso anno quando il fatturato era a quota 23 miliardi.

Il bilancio, analizzandolo però nel dettaglio, mostra situazioni con performance diametralmente opposte e tutto sommato positive per Microsoft. I nuovi segmenti crescono a vista d’occhio mentre quelli più tradizionali vedono contrarre i ricavi.

Il segmento Business, ovvero Office classico, ha segnato una crescita del 5%, anche per via dello sbarco ufficiale su Mac e iOS mentre il sistema ad abbonamento Office 365 cresce ancora superando il 70% di crescita.

Il segmento Cloud segna un +8% raggiungendo quota 5.9 miliardi di dollari mentre in sofferenza le entrate da licenze Windows OEM e Mobile, ovveo quel fatturato collegato alla vendita di smartphone e Pc.
Le entrate da Pc si sono ridotte del 6% mentre le revenue da smartphone sono crollate del 54%; in entrambi i casi incidono e non poco le licenze gratuite offerte da Microsoft soprattutto in ambito Mobile. Unico segmento hardware in positivo è quello collegato a Xbox.

Gli analisti hanno comunque espresso apprezzamento sul bilancio, valutando le varie situazioni e le prospettive future. Intanto, continua la ristrutturazione di Microsoft dopo l’assorbimento completato di Nokia. Microsoft ha infatti annunciato un nuovo taglio da 1000 dipendenti soprattutto nel segmento Mobile.