La fine per Google Maps: il nuovo arrivato fa già impazzire gli utenti, lo vogliono tutti

Google Maps inizia già a tremare. Sta infatti per arrivare un’alternativa pazzesca, con aziende di spessore alle sue spalle e che promette di offrire agli utenti nuovi servizi unici e mai visti prima d’ora

Le varie app di navigazione disponibili in rete registrano ogni giorno milioni di utenti connessi. Che sia per avere informazioni su un luogo da visitare, per avere indicazioni in tempo reale su strada da seguire, traffico e deviazioni, oppure semplicemente per dare un’occhiata alle telecamere in tempo reale, sembra impossibile farne a meno!

La fine per Google Maps - Cellulari.it
La fine per Google Maps – Cellulari.it

A dominare la scena sono senza dubbio Mappe di Apple e Google Maps di Big G, senza dimenticare valide alternative come Waze. Intanto però, il mercato è in costante evoluzione e non mancano nuove realtà che puntano a diventare un punto di riferimento per il settore. Ce n’è una in particolare che è agli albori e che ha alle sue spalle 4 delle aziende più importanti al mondo.

App di navigazione, questa punta a spodestare Google Maps

Se Google Maps continua ad essere un punto di riferimento per ciò che riguarda i sistemi di navigazione in rete, bisogna stare molto attenti ad una nuova realtà che si prepara ad affacciarsi sul mercato. Alle sue spalle ha 4 delle aziende più importanti al mondo, già un valido motivo per dare un’occasione all’app in questione.

google maps 20221230 cellulari.it 3
Google Maps (Adobe Stock)

Si chiama Overture Maps, ed è nata grazie alla partnership tra Amazon, Microsoft, Meta e TomTom. I quattro colossi hanno deciso di unire i loro sforzi per un prodotto che punta ad essere un concorrente diretto di Google Maps. Stando a quanto emerso, ci sarà la possibilità per la foundation di godere di una grande quantità di dati, così da avere un servizio cartografico il più completo possibile in tempi molto brevi. Così come i suoi costi di produzione, contenuti come da volontà delle parti.

Ancora non è chiaro quando ci sarà il rilascio ufficiale. Per arrivare alle dimensioni di Google Maps per ciò che riguarda la raccolta di dati, sicuramente ci vorrà diverso tempo. Però Overture ha già dichiarato che vuole partire quanto prima, con i suoi primi set di dati che dovrebbero arrivare già nella prima metà del 2023. Almeno agli inizi, verranno proposte informazioni di base con edifici e strade incluse. Il secondo step prevede invece l’integrazione di nuovi livelli di mappature, come luoghi, percorsi e visualizzazione in 3D. Sicuramente ci sarà un’app per Android e iOS, oltre al sito web.