HTC sta sviluppando un sistema operativo ad hoc per la Cina

Secondo quanto scritto dal Wall Street Journal, High Tech Computer sta sviluppando un nuovo sistema operativo mobile dedicato alla sola clientela cinese.

HTC è ancora lontana dalla ripresa definitiva, dopo un periodo decisamente critico rispetto agli ottimi risultati ottenuti nel 2010, ma l’arrivo dell’HTC One ha sicuramente regalato una ventata di freschezza e di ottimismo alla società taiwanese. La parola d’ordine per il gruppo nel prossimo futuro potrebbe essere “diversificare”: secondo quanto scritto dal Wall Street Journal, High Tech Computer starebbe sviluppando un nuovo sistema operativo mobile dedicato alla sola clientela cinese
 
A riferirlo sarebbero delle fonti interne e vicine al progetto. Secondo quanto scritto dal noto quotidiano, lo stesso presidente Cher Wang sta seguendo da vicino lo sviluppo del software e la piattaforma potrebbe essere pronta già per la fine di quest’anno. Tra le features del sistema vi potrebbe essere, ad esempio, l‘integrazione con alcuni social media molto diffusi in Cina, come Weibo, il noto sito di microblogging in stile Twitter. 
 
Ma perché realizzare un sistema operativo solo per l’utenza cinese? La motivazione è semplice: questo paese rappresenta sempre di più un bacino commerciale importantissimo per le case produttrici e la domanda si fa sempre pià alta ed esigente. HTC cerca di seguire in questo modo le linee del governo di Pechino, che punta a “liberare” il paese dallo strapotere occidentale sul mercato della telefonia mobile avanzata (Google e Apple in primis)
 
La nuova piattaforma di HTC per la Cina, quindi, non avrà alcun legame con Android? E quali saranno le caratteristiche principali del sistema operativo, in particolare per quanto riguarda l’ecosistema di apps? Riuscirà ad avere sufficiente appeal sull’utenza cinese? Attendiamo ulteriori informazioni in merito.