Google avvisa 14 mila utenti Gmail confermando l’esistenza di un nuovo attacco phishing

Google ha avvisato in questi giorni circa 14 mila utenti Gmail finiti nel “mirino” di un nuovo attacco phishing.

Google Gmail attacco phishing
Un nuovo attacco phishing ai danni di Gmail (Unsplash)

Una nuova magagna di sicurezza avrebbe interessato circa 14 mila utenti Gmail, con numeri sempre più in rialzo. A lanciare l’allarme è la stessa Google, che ha provveduto in questi giorni ad avvertire le persone coinvolte dalla campagna phishing avviata da APT28, un gruppo di hacker – conosciuto anche sotto il nome di “Fancy Bear” – più volte ricondotto al governo russo e in attività da oltre 15 anni.

La vicenda va inquadrata nel mese di settembre, quando Big G ha scoperto l’esistenza di un’attività malevola portata avanti dal gruppo di malintenzionati richiamato qualche riga sopra e provvedendo a spedire un messaggio informativo ai potenziali utenti coinvolti, che riportiamo qui sotto. Numeri alla mano, gli avvisi riconducibili alla campagna phishing di APT28 rappresentano circa l’86% delle comunicazioni riguardanti attività malevole inoltrate da Google nel solo mese di settembre, a conferma della capillarità del problema.

LEGGI ANCHE >>> Facebook, WhatsApp e Instagram di nuovo down: è il secondo crack della settimana

L’efficacia dei meccanismi antispam di Gmail

Volendo subito sgomberare il dubbio da possibili allarmismi, bisogna dire che gli oltre 14 mila avvisi afferiscono soltanto a quegli utenti che sono stati in qualche modo messi “nel mirino” a seguito dell’attività degli hacker, ma non necessariamente colpiti o impattati da conseguenze negative, come la sottrazione delle informazioni riportate dentro all’account Gmail. E qui vogliamo anzi citare le parole di Shane Huntley, responsabile del Threat Analysis Group di Google, secondo cui le email di phishing inviate dal gruppi di hacker APT28 sarebbero finite tra le maglie dei sistemi di protezione antispam di Gmail, evitando quindi di arrivare a destinazione. Insomma, nulla di cui preoccuparsi.

LEGGI ANCHE >>> Ho. Mobile stuzzica i suoi ex-clienti, mettendo sul piatto un’offerta a dir poco conveniente

La vicenda è l’emblema di come l’attuale periodo storico sia dominato da campagne phishing sempre più frequenti ed è per questo che Google ha voluto rimarcare l’importanza di dotarsi di efficaci strumenti di protezione, come la verifica in due passaggi, per rafforzare ulteriormente la salvaguardia dei nostri account.