F8 2016: Facebook ha annunciato i chatbot, i Tag per i video e la fotocamera VR a 360 gradi

F8, alla conferenza degli sviluppatori di Facebook è stato annunciato l'arrivo di importanti aggiornamenti per la piattaforma di Messenger, come ad esempio il supporto per Chatbot, i Tag per i video, la fotocamera VR che registra a 360 gr

Durante la conferenza degli sviluppatori F8 il Ceo Zuckerberg ha condiviso con il pubblico presente l’arrivo di importanti aggiornamenti per la piattaforma di Messenger, come ad esempio il supporto per chatbot , una sorta di assistenti virtuali in grado di offrire informazioni e servizi in chat attraverso la piattaforma Messenger (vedi il nostro articolo dedicato ai chatbot di Facebook) e di altre utility software per le aziende, funzioni che consentono di avere un rapporto piu’ diretto con i propri utenti, come il servizio clienti, o la possibilità di fare acquisti online e varie altre esperienze interattive.

Quest’anno alla conferenza degli sviluppatori sono stati fatti diversi annunci sull’arrivo di funzioni che offriranno una migliore esperienza d’uso del social network ai propri utenti, poiché Facebook sta investendo moltissimo sui sistemi di Intelligenza Artificiale. La società ha infatti spiegato  che l’Intelligenza Artificiale è di importanza basilare per i suoi prodotti e durante la conferenza F8 ha parlato dei diversi modi per utilizzare il machine learning, che consente agli sviluppatori di creare sistemi che riconoscono automaticamente modelli complessi e prendono decisioni intelligenti basate su dati raccolti. 

Finora, ad esempio, Facebook è stato in grado di suggerire tag da inserire nelle foto, ma molto presto la stessa cosa sarà possibile anche sui video; alla conferenza che si è svolta a San Francisco Facebook ha impiegato un gruppo di lavoro allo scopo di sviluppare una tecnologia per taggare automaticamente le persone nei video. Gli sviluppatori, che stanno lavorando con la tecnologia che attualmente viene utilizzata per taggare le persone sulle foto, dovranno essere capaci di adattare il software di riconoscimento in modo che sia in grado di riconoscere i soggetti in movimento all’interno dei video.

Per esempio, durante la condivisione di un video di una vacanza con i propri amici, oltre all’inserimento del titolo e ad una descrizione del video, prima di pubblicare Facebook potrà aggiungere dei tag per collegare gli amici presenti in quel filmato, senza bisogno che l’utente lo faccia. Un’altra novità sui video è che si potrà saltare avanti e indietro nella registrazione per visualizzare il momento in cui compare un determinato amico che è stato taggato.

Facebook sta lavorando anche sui sottotitoli automatici,  che compariranno in automatico in lingua  italiana nei video americani, in modo che gli utenti possano leggere quello che viene detto. Inoltre potrebbe esserci la possibilità di tradurre i sottotitoli in inglese. Queste funzioni verranno introdotte presto perché  per Facebook è importante, stando alle sue dichiarazioni, “abbattere le barriere linguistiche”.  

Oltre che sui video in diretta, Facebook si sta concentrando anche sui video a 360 gradi e VR; infatti il 12 e 13 aprile Facebook ha presentato una telecamera VR, ‘Surround 360’, che permette di registrare video a 360 gradi. Surround 360 è una telecamera VR con 17 obiettivi  che, a differenza di molte altre fotocamere simili, oltre a catturare le immagini da ciascun obiettivo, le elabora per creare un filmato che può subito essere visto tramite, ad esempio, un paio di Oculus Rift ed il processo di post-elaborazione viene fatto quasi completamente dalla fotocamera di Facebook.

Le caratteristiche più importanti della telecamera Surround 360 di Facebook sono 4:

  1. Filmati di alta qualità: le 17 lenti a 4 megapixel ciascuna sono in grado di catturare video 4K, 6K, e anche 8K, riuscendo ad elaborare tramite USB 30-gigabit al secondo di dati su un disco rigido. Il risultato finale sarà un filmato senza parti mancanti grazie alla presenza nella fotocamera di lenti anche nella parte superiore e inferiore,
  2. Durata e Resistenza: la telecamera può essere rapidamente montata e smontata grazie al suo involucro in alluminio; la telecamera resiste in condizioni difficili e può essere utilizzata per diverse ore di fila senza surriscaldarsi.
  3. Portabilità: la telecamera è stata progettata per essere trasportata ovunque, anche in aereo.
  4. Minor lavoro di post-produzione: la telecamera è in grado  di collegare tutte le lenti, in modo che durante la fase di post-produzione occorre meno lavoro da fare in ambito software e quindi il filmato può essere distribuito in minor tempo.

Surround 360 è un dispositivo sofistcato e costoso; infatti potrà essere acquistata on-line al prezzo di 30.000 dollari, ma le aziende e gli appassionati di video a 360 gradi o VR saranno sicuramente molto interessati alla nuova Surround 360 di Facebook, poiché è un dispositivo che oggi sul mercato non ha concorrenza.