Ennesima truffa in rete, compra una prodotto ma quello che riceve è inimmaginabile

Ancora truffe informatiche, questa volta legate alla compravendita di beni tra due privati. Un uomo ha comparto una prodotto a buon prezzo, ritrovandosi però tutt’altro in mano. E non è quello che ci si può aspettare

Al giorno d’oggi, è sempre bene stare attenti e valutare bene tutti gli elementi del caso prima di effettuare un acquisto online. Soprattutto quando si tratta di privati, dunque senza alcuna garanzia vera e propria se non quella proposta dalla piattaforma di e-commerce. Ogni giorno spuntano nuove storie e vicende che hanno dell’incredibile.

truffa piscina 20220822 cellulari.it
Una donna di 32 anni si è vista protagonista di una spiacevole vicenda legata alla vendita di una piscina fuori terra (Adobe Stock)

Ci sono alcuni consigli utili per evitare di incappare in pericolose truffe. Una di queste è utilizzare sistemi di pagamento certificati e che possano fornire garanzie, come per esempio PayPal. Grazie a quest’ultimo, è infatti possibile impostare un pagamento che permette il risarcimento totale in caso di truffa.

Truffato dopo l’acquisto di una piscina: ecco cos’è successo

La vicenda è emersa grazie alla denuncia dei Carabinieri del Comando di Scauri. Un 59enne e un 37enne di Santa Maria Capua Vetere sono stati denunciati per via di una truffa informatica ai danni di una 32enne di Castelforte.

truffa piscina 20220822 cellulari.it
Ha effettuato un bonifico pari a 299 euro, non ricevendo però nulla in cambio (Adobe Stock)

Quest’ultima aveva acquistato una piscina del valore di 299 euro, ritrovandosi però tutt’altro. Stando a quanto si legge, i due truffatori avevano pubblicato un’inserzione falsa sul sito “Caprio piscine”, pensato proprio per la compravendita di piscine fuori terra. La donna aveva trovato nell’annuncio ciò che cercava e, dopo aver contattato i due uomini, ha effettuato un bonifico bancario.

Alla fine, però, nulla è andato come previsto. Alla donna non è mai stato consegnato l’oggetto acquistato, mentre i soldi sono stati accreditati seduta stante sul conto corrente utilizzato dai due colpevoli. Ora la vittima dovrà muoversi per ricevere un risarcimento dei danni ottenuti, mentre per i truffatori partiranno una serie di indagini per capire se ci sono state altre vicende simili che li vedono protagonisti. E, nel caso, arrivare ad una valutazione precisa di tutto il denaro ottenuto tramite frodi, che potrebbe portare a conseguenze ben più gravi del previsto. Come sempre in questi casi, il consiglio numero uno è di affidarsi sempre a rivenditori specializzati e certificati, con la possibilità di effettuare resi e ricevere risarcimenti in caso di vendita non come da annuncio.