DAZN alle strette: AGCOM non retrocede | A rischio le partite della Serie A?

Nelle scorse ore, l’AGCOM ha approvato 11 impegni indirizzati a DAZN. Si chiude così una vicenda che ha preso il via lo scorso gennaio: ecco cosa dovrebbe succedere

Manca ormai poco più di un mese alla ripresa del campionato di Serie A, dopo la vittoria dello Scudetto da parte del Milan di Stefano Pioli la scorsa stagione. Oltre alle questioni di campo, sta facendo ancora una volta discutere il metodo di fruizione delle partite. Che sarà ancora DAZN, azienda detentrice dei diritti per tutte e 10 le partite di ogni giornata.

dazn agcom 20220709 cellulari.it
DAZN e AGCOM, a distanza di qualche mese si è arrivati ad una conclusione della diatriba (Getty Images)

Lo scorso gennaio, l’AGCOM aveva avviato alcune indagini in merito al servizio non ottimale offerto ai consumatori italiani, tanto che è stata la stessa DAZN a proporre 11 impegni da dover rispettare nel mese di maggio. Dopo un’attenta analisi, nelle scorse ore il Consiglio ha approvato il tutto, e ora dovrà vigilare sul rispetto di tali regole.

DAZN si assume 11 impegni: ecco di cosa si tratta

dazn agcom 20220709 cellulari.it
DAZN si impegnerà a rispettare ben 11 impegni per l’assistenza dei clienti e il supporto alla miglior qualità del servizio possibile (Adobe Stock)

Dopo un’intensa attività istruttoria che ha visto una proficua interlocuzione con DAZN, il consiglio ha approvato i seguenti impegni che DAZN dovrà rispettare e su cui l’Autorità dovrà vigilare” ha spiegato l’AGCOM, di fatto ufficializzando la conclusione della vicenda che ha preso il via lo scorso gennaio. Ma quali sono queste regole che l’azienda streaming dovrà rispettare? Innanzitutto l’attivazione di un contatto WhatsApp per l’assistenza, con tutti i canali di supporto esistenti che ovviamente resteranno attivi. 

Per quanto riguarda la qualità e la stabilità del segnale, l’azienda ha spiegato che predisporrà un’unità interna e una congiunta con AGCOM per assumere le varie decisioni al fine di risolvere eventuali criticità. Altro obiettivo è quello di offrire il meglio del servizio anche a coloro che non dispongono di internet ad alta velocità. Ora sarà compito di DAZN rispettare i vari impegni e dell’AGCOM verificare che tutto vada come da programma. Probabilmente se ne riparlerà ancora in concomitanza con l’inizio delle partite di Serie A.