Con Kano i bambini potranno assemblare i computer

La start-up Kano ha lanciato un progetto veramente innovativo e tra i più originali degli ultimi tempi: un computer da assemblare destinato ai bambini

La start-up Kano ha lanciato un progetto veramente innovativo e tra i più originali degli ultimi tempi: un computer da assemblare destinato ai bambini. Questa è una notizia di tecnologia che farà parlare a lungo e che ha già avuto notevoli riscontri in rete.

Rispetto agli adulti i nativi digitali, ossia i giovani che sono cresciuti giocando con i supporti tecnologici, hanno il vantaggio di essere più abili ed intuitivi nell’utilizzare e maneggiare la tecnologia; infatti per loro i dispositivi tecnologici non hanno segreti.

Ma utilizzare la tecnologia ed essere capaci di assemblarla sono due cose ben diverse, due realtà che fino a ieri non si toccavano, finché l’azienda Kano ha elaborato un progetto per dare ai bambini la possibilità di codificare ed assemblare un computer basato su Raspberry Pi.

Il pacchetto è costituito da un kit di 11 pezzi per la costruzione del proprio personal computer. Troviamo quindi una tastiera Bluetooth arancione che ha il trackpad integrato; una custodia in plastica con all’interno le diverse componenti del pc; un modulo Raspberry Pi e diversi adesivi colorati per personalizzare il proprio computer.

In ogni kit sarà presente la guida al montaggio pensata e realizzata per essere capita e messa in pratica dai bambini.

Questo progetto a dir poco rivoluzionario, sfrutta un bisogno innato dei bambini di voler comprendere come sono composti gli oggetti e come funzionano. Questo approccio è ben diverso rispetto ad esempio agli anni Novanta, in cui i computer e il resto dei supporti tecnologici venivano proposti nel mercato già finiti e pronti per essere utilizzati, senza lasciare il minimo spazio alla creatività e allo sviluppo delle capacità tecniche del bambino.

L’assemblaggio del computer Kano dovrebbe essere portato a termine in un massimo di mezz’ora, dopodiché lui dovrà affrontare delle sfide che consistono nell’imparare la programmazione di base (Pyton) e poi tramite i Blocks, proponendo sfide continue e prevedendo dei badge per ciascuno degli obiettivi raggiunti.

Il computer monta una card SD da 8 Giga al posto dell’hard disk e sarà disponibile in diverse lingue al prezzo di 99 dollari. Il display, invece, dovrà essere acquistato a parte.